Agenda digitale: Corte Conti proroga al 30 ottobre l’invio del questionario

Scienza & Tecnologia

Prorogato al 30 ottobre il questionario sull’agenda digitale. Si tratta del “Questionario per la valutazione dello stato di attuazione del piano triennale per l’informatica nella PA” da parte di oltre 8.000 Amministrazioni territoriali.

La Sezione delle autonomie della Corte dei conti comunica infatti di aver prorogato al 30 ottobre 2019 il termine, inizialmente fissato al 30 settembre, per l’invio del “Questionario”, “elaborato con il contributo del Team per la Trasformazione Digitale nell’ambito del protocollo stipulato con il Commissario per l’attuazione dell’Agenda digitale”.

Obiettivo della trasformazione digitale è quello di migliorare la qualità e la quantità dei servizi resi al cittadino e fornire al Parlamento una fotografia sullo stato di attuazione negli enti interessati.

Al momento le adesioni al questionario – spiega sempre la Corte dei Conti – hanno superato il 60% delle Amministrazioni coinvolte (Comuni, Province, Città metropolitane, Regioni e Province autonome): la proroga è stata decisa per acquisire l’adesione degli enti ancora inadempienti e per consentire a quelli già registrati di inviare il questionario in compilazione.