Pensare al futuro del Pianeta. Mare pulito e plastic-free

Ambiente & Turismo

La 83ma Fiera del Levante che si è svolta dal 14 al 22 settembre, intitolata “Dove pulsano le idee”, lavora su una campagna di educazione ambientale e rispetto del territorio: Pensare al futuro del Pianeta. Mare pulito e plastic-free. Si è svolta quindi all’insegna della sostenibilità ambientale economica e sociale.

Il Presidente della Fiera, Alessandro Ambruosi, rispondendo agli scioperi del clima degli studenti ha deciso di rispondere con una serie di opportunità utili a rafforzare questo messaggio e dare il suo contributo alla realizzazione del cambiamento.

Il tema della edizione 2019 è stato incentrato su salute e sicurezza alimentare, sul cambiamento climatico, innovazione tecnologica, futuro del lavoro, lotta alla povertà e disuguaglianze, educazione e formazione continua, cooperazione internazionale, infrastrutture e mobilità sostenibile, dialogo interreligioso, protezione dell’ambiente e sviluppo economico.

Per tutto il periodo Italia Nostra Onlus ha occupato uno stand nel padiglione n.110 della UNIONCAMERE, ed ha incentrato il problema del riciclo, del “No Speco” e dell’economia circolare alimentare, nella direzione del programma PEC – Puglia per l’Economia Circolare. Numerosa l’affluenza dei visitatori che chiedevano come aderire alle varie associazioni presenti nello stand.

Infatti, nello stesso stand è stato presentato il progetto dell’Associazione “Le Vie di San Michele” che intende promuovere in maniera responsabile la conoscenza e la valorizzazione di tutti i percorsi secolari che si snodano in tutte le regioni d’Italia consentendo ai tanti escursionisti, che sono attratti da questo cammino, di poter fruire dello stesso come già avviene nel resto d’Europa, sia per il grande itinerario che porta a San Giacomo di Compostela in Galizia, sia per Mont Saint Michel in Francia. Il progetto de “Le Vie di San Michele” intende favorire la riscoperta degli itinerari che conducono da secoli a centinaia di luoghi e di siti dedicati al culto dell’Arcangelo ed in particolare la Grotta Basilica del Gargano a Monte Sant’Angelo, ove è situato il sito Patrimonio UNESCO del Santuario di San Michele Arcangelo.

Si tratta di un progetto che consentirebbe la valorizzazione delle aree interne e la riscoperta e tutela degli storici tratturi utilizzati sovente per raggiungere luoghi dedicati al culto dell’Angelo. L’Associazione Le Vie di S. Michele ha 20 sedi in tutta Italia ed inoltre promuove dal punto di vista turistico il “Volo dell’Angelo” e i vari siti che si snodano lungo il percorso dall’Irlanda al Sinai, passando per l’Inghilterra, la Francia, Italia e Grecia. Fa parte del Rèseau Europeo dei Cammini Micaelici avente sede a Parigi e riconosciuto dal Consiglio d’Europa. Il progetto che attualmente si sta concretizzando viene sostenuto dalla Polizia di Stato che utilizza principalmente i tratturi e valorizza le aree interne.

Italia Nostra Onlus, da sempre portavoce della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale della Nazione, supporta tale iniziativa turistica e culturale.