“Ho mandato un sms a Salvini, gli concedo l’onore delle armi”, ha detto Renzi

Cronaca

L’ex premier è ospite di Massimo Giletti a ‘Non è l’Arena’ su La7 la cui nuova edizione è iniziata stasera (ieri sera)

Maria Laura Antonelli / Agf
Matteo Renzi

“Ho mandato un messaggino a Salvini quando si è dimesso e lui aveva fatto lo stesso com me dopo il referendum. Era giusto dire: sei il mio avversario e lo sarai sempre ma ti concedo l’onore delle armi”. Lo ha detto Matteo Renzi ospite di Massimo Giletti a ‘Non è l’Arena’ su La7 la cui nuova edizione è iniziata stasera. “Non so se abbia telefonato a qualcuno, ma di sicuro ha fatto un errore”, ha aggiunto.

In quanto ai presunti poteri forti che hanno influenzato la nascita del nuovo governo, Renzi pensa che “ai presunti poteri forti non interessa chi governa, basta che sia seria. Non vogliono sentirsi dire solo: usciremo dall’Euro, cosa che hanno fatto i ‘consigliori’ di Salvini dopo il diktat del Papeete”. “Non avrei scommesso mezzo centesimo sul caos di agosto. Ma non è merito mio – ha detto ancora Renzi – qui siamo in presenza di un harakiri, di un autogol devastante di Salvini. Ha chiesto una cosa impensabile, voleva pieni poteri, e abbiamo dovuto fermarlo per il bene del Paese”.