Conferma dell’Internazionalizzazione della Puglia

Ambiente & Territorio

Padiglione Internazionalizzazione (stand 150). Più di 800 imprese e operatori di settore 

Il Padiglione Internazionalizzazione alla Fiera del Levante conferma ancora una volta il gradimento di pubblico e imprese, con presenze in crescita rispetto alla precedente edizione. Più di 800 le aziende e gli operatori di settore presenti, 40 i Paesi rappresentati e 20 gli eventi.

L’obiettivo di continuare ad accompagnare e sostenere le imprese pugliesi nella loro apertura internazionale, basilare per la crescita dell’export, e presentare la Puglia a chi desidera investire in un territorio sempre più denso di opportunità, ancora una volta ha catturato l’attenzione di pubblico e aziende.

Quaranta i Paesi rappresentati: Brasile, Iran, Hong Kong, Vietnam, Cina e Giappone, Lega Araba (22 paesi), Azerbaijan, Albania, Bielorussia, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Ucraina, Bulgaria, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania e Ungheria.  

A questi Paesi la Regione Puglia, con il supporto di Puglia Sviluppo, ha voluto dedicare altrettanti Country Desk, sportelli ad hoc con gli addetti commerciali delle Rappresentanze Diplomatiche in Italia e i referenti delle Camere di Commercio miste. Nel padiglione inoltre erano presenti i desk informativi di Ice-Agenzia, Ministero dello Sviluppo economico, Puglia Sviluppo, Sace, Simest, presidiati da personale specializzato, disponibile ad incontrare le imprese pugliesi per indirizzarle verso iniziative di internazionalizzazione, ma anche per fornire informazioni sugli incentivi regionali e nazionali a disposizione.

Insieme con le informazioni sono stati erogati servizi concreti. Lo stand 150 ha unito infatti alla presenza dei Country Desk, forum internazionali, presentazioni dei Paesi (Country Presentation) e soprattutto i BtoB, incontri specifici tra gli esperti di mercato dei Paesi esteri e le imprese pugliesi.

L’evento di maggior successo il Forum internazionale “La Blue Economy nel Mediterraneo: opportunità di Sviluppo e cooperazione”, anche per la presenza del primo ministro albanese Edi Rama, molto seguiti anche l’International Forum “Business Focus Usa: sfide ed opportunità in continua evoluzione”, le Country Presentation dell’Ungheria e della Repubblica di Moldova con la presenza del nuotatore candidato al premio Nobel, Ion Lazarenco e il workshop “Ice: Pillole di un futuro attuale”.

Vivace presenza per tutti i Country Desk e in particolare per quelli di Hong Kong, Ungheria e Bulgaria.