Alla Fiera del Levante Cultura e Turismo

Ambiente & Turismo

“Sale gremite, tavoli di partecipazione, riflessioni e dialogo e tante idee e proposte a confronto: quest’anno alla Fiera del Levante Cultura e Turismo sono stati al centro di numerosi eventi della Regione Puglia, di respiro nazionale e internazionale, molto seguiti ed apprezzati, primo fra tutti il grande Forum della Partecipazione sul binomio cultura e turismo.

Dalla street art alle residenze artistiche, dalle reti museali allo strepitoso incontro con Ezio Bosso, fino all’appuntamento sui Fondi Europei nell’ottica del Destination Management, la partecipazione è stata quella di un pubblico numeroso, attento e propositivo.

Vista la grande affluenza, l’incontro con Ezio Bosso è stato spostato dal cineporto alla sala 2 del padiglione 152 in grado di accogliere un maggiore numero di spettatori e appassionati che hanno affollato la sala già molte ore prima per assicurarsi un posto.

Un incontro importante, nel quale il maestro si è raccontato, svelando aspetti inediti della sua musica e della sua storia personale. Il pubblico ha così avuto la possibilità di entrare nel processo creativo di Bosso e accrescere la propria cultura musicale in maniera più diretta e profonda rispetto alla consueta partecipazione ad una esibizione.

La Puglia della Cultura e dei Borghi, degli eventi culturali e del patrimonio artistico, del cinema, dei festival e dell’arte nel binomio inscindibile Cultura e Turismo, che valorizza le risorse e le identità locali, è stata al centro in Fiera di una   sessione del “Piano strategico Puglia 20-30”. Quattro i tavoli di partecipazione sui temi “Cultura dell’accoglienza e governance”, “Infrastrutture materiali e immateriali”, “Impresa culturale e creativa, lavoro ed occupazione”, “Innovazione e Internazionalizzazione”.

Ne è emerso che Cultura e Turismo stanno consentendo una crescita economica inclusiva e sostenibile, occupazione e arricchimento culturale in Puglia. Dati alla mano, si configurano in Puglia come settori in grado di apportare un contributo significativo al reddito regionale.  Un utile e ampio momento partecipativo e di individuazione di ulteriori strategie di azione dinamiche.

Importante anche l’appuntamento su promozione e sostegno della Street Art, iniziativa della sezione Valorizzazione territoriale della Regione Puglia, che favorisce i percorsi di costruzione pubblica e collettiva degli spazi urbani, intesi nella dimensione di patrimonio sociale, civico e culturale. Ben 12 istanze  già finanziabili  sono state presentate nel corso dell’incontro che ha visto coinvolti tanti sindaci pugliesi: Aradeo, Caprarica di Lecce, Gallipoli, Racale, Muro Leccese, Galatone, Sant’Agata di Puglia , Vieste, Foggia, Vico del Gargano, Andria  e Altamura.

E per la prima volta quest’anno l’incontro nazionale dei Titolari di Residenze Artistiche si è svolto al Sud, alla Fiera del Levante, in Puglia, una regione che rappresenta un modello per le residenze. Promosso da MiBAC e Regione Puglia, con il supporto organizzativo del Teatro Pubblico Pugliese, la due giorni di riflessione e di scambio ha consentito ad artisti e titolari di residenze di tutta Italia, di diverse provenienze e discipline, di confrontarsi  sul presente  e sul futuro delle residenze artistiche, capaci di creare un circolo virtuoso che, oltre allo scambio  tra artisti, realizza un dialogo con le comunità  che le ospitano e risponde al bisogno di cultura e di spettacolo.

Al workshop destinato  a operatori e imprese dei settori della cultura, del turismo e dell’enogastronomia, su “Dieta Mediterranea e Turismo Sostenibile in Puglia”, realizzato nell’ambito del progetto “SPARC,  in partnership con Teatro Pubblico Pugliese e sostenuto dal Gal Sud Est Barese,  il confronto è stato sulla valorizzazione del patrimonio culturale e naturale della Puglia e della Grecia e sul rafforzamento dell’economia del turismo sostenibile in Puglia, mediante il supporto alle Imprese Creative e Culturali regionali.  L’incontro è stato anche una occasione per un confronto ed uno scambio di buone pratiche tra il modello marchigiano e quello pugliese. Il workshop ha segnato un primo passo verso la creazione di un “Centro Regionale per la Promozione della Narrazione turistica dei prodotti tipici agroalimentari pugliesi”.

E ancora alla Conferenza internazionale Turismo Blu e Destination Managment, momento finale del Progetto Blutoursystem,  (Programma Italia-Croatia 2014-2020) ci si e confrontati sulle condizioni per gli operatori del settore turistico legati alla Blue Economy nell’area di cooperazione dell’Italia e della Croazia.

Un momento che prelude alla nascita di una velostazione presso il Dipartimento di Turismo e cultura in Fiera, è stata la presentazione, in quella che sarà presto in Fiera la Piazza delle Arti della Cultura e del Turismo, del progetto Vel Puglia con i prototipi e-bike #weareinpuglia, a pedalata assistita e totalmente made in Puglia. Un segno di una amministrazione pubblica che vuole fare passi avanti nella sostenibilità a partire dalla mobilità con la connessione fra la Fiera, la Stazione di Bari e la sede della Regione in via Gentile.

Gli eventi della Regione Puglia e la presentazione di progetti di collaborazione europea che riguardano il binomio Cultura e Turismo in Fiera hanno caratterizzato la presenza del Dipartimento regionale di Turismo e Cultura in questa Campionaria 2019. La direzione seguita? Quella di una contaminazione profonda di territori, di reti fra soggetti istituzionali e privati e soprattutto una contaminazione fra prodotti diversi culturali e turistici che è alla base del successo della destinazione Puglia. Questa  contaminazione fra turismo,  sostenibilità,  patrimonio culturale materiale e immateriale, dentro il quale si trova anche la dieta mediterranea, che a sua volta spinge verso una contaminazione con la salute, il benessere, lo stile di vita pugliese, tutto questo  è alla base dello sviluppo della Puglia sul piano economico, culturale ed internazionale