Siglato protocollo d’intesa per la tutela dei lavoratori

Politica & Diritti

Leo: “Abbiamo fatto un passo avanti per arginare il lavoro nero”

È stato sottoscritto questa mattina, a Palazzo Granafei-Nervegna a Brindisi, il Protocollo d’intesa siglato dall’assessore all’Istruzione, alla Formazione, al Lavoro, Sebastiano Leo, e dalla presidente nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone. La firma è stata parte della due giorni che si aperta oggi, a Brindisi, dell’evento “Sposta…menti a Sud” organizzato dall’Ordine dei Consulenti del lavoro e dall’Unione provinciale consulenti del lavoro di Brindisi.

Il Protocollo ha tra le sue finalità il rilascio dell’Asseverazione di Conformità dei rapporti di lavoro (Asse.Co.) a quelle aziende che i consulenti del lavoro certificano essere rispettose della normativa in materia di lavoro minorile e in nero, orario di lavoro, contratti collettivi, obblighi contributivi e pagamento delle retribuzioni. L’obiettivo è di favorire la legalità nel mercato del lavoro attraverso un’azione di contrasto delle posizioni lavorative irregolari, dannose per i lavoratori che sono costretti a subirle e delle imprese in regola che devono confrontarsi con la concorrenza sleale di chi gioca al ribasso negli appalti pubblici sfruttando il mancato rispetto delle norme sulla contribuzione e retribuzione.

“È un primo passo importante – afferma Leo – per incidere e arginare la parte malsana del mercato del lavoro. Sappiamo bene che ci sono due livelli paralleli su cui si muove da una parte il tessuto produttivo sano delle imprese e dall’altra aziende che eludono le regole danneggiando i lavoratori e chi opera correttamente. La certificazione rilasciata dai consulenti del lavoro è un primo passo verso il bollino di qualità a cui vogliamo approdare, da rilasciare a quelle imprese che rispettano i lavoratori, ma anche l’ambiente, sono capaci di innovazione e di valorizzazione dei prodotti pugliesi. Siamo convinti che dare evidenza ai comportamenti virtuosi sarà uno stimolo per abbandonare la triste pratica dello sfruttamento dei lavoratori”.

Marina Calderone indica il Protocollo come strada maestra per la legalità, in particolare negli appalti: “Siamo compiaciuti per la sensibilità dimostrata dalla Regione Puglia. L’Asse.Co mira all’esaltazione del lavoro etico e alla valorizzazione di quei datori di lavoro che adottano comportamenti corretti. Se quanto è stato stabilito con la Regione Puglia si estende a tutto il territorio nazionale, come di fatto sta avvenendo con tante amministrazioni, ci sarà più legalità in particolare nella filiera degli appalti. In questo modo sarà possibile avere modalità e valori che privilegiano la legalità”.

Giusy Rosiello, presidente dei Consulenti del lavoro di Brindisi, sottolinea la valenza del Protocollo: “L’Asse.Co è una asseverazione di conformità non soltanto sul profilo contributivo, ma anche retributivo. È uno strumento che si affianca a quelli già a disposizione del consulente del lavoro, ma soprattutto di diffusione della legalità in ambito lavorativo. Per il territorio è una possibilità di valorizzare i comportamenti virtuosi delle aziende. La collaborazione con la Regione Puglia permetterà di premiare, attraverso questo meccanismo, le aziende rispettose delle regole”.