Arte, musica e spiritualita’

Politica & Diritti

Lo splendido convento duecentesco di San Francesco a Folloni di Montella (Avellino) celebra il santo d’assisi con “Francesco d’incanto”
sul palco grande musica dalla tradizione balcanica alla nuova compagnia di canto popolare ed Erasmo Petringa

MONTELLA (AVELLINO) – Dal 28 settembre al 4 ottobre il Convento duecentesco di San Francesco a Folloni di Montella (Avellino) apre le sue porte per celebrare il Santo di Assisi: è la 22esima edizione di “Francesco d’Incanto”, evento che apre la rassegna delle manifestazioni autunnali in Irpinia. Arte, musica e spiritualità circondati dalla natura in un luogo di incantevole bellezza con un calendario ricco di eventi: occasioni di preghiera e riflessione, momenti culturali, concerti, iniziative per i più piccoli, stand gastronomici; un evento unico promosso dal Comitato Francesco d’Incanto presieduto da Paola Giannone, con la direzione artistica di Roberto D’Agnese per Omast Eventi e sotto la guida di Fra Paolo Galante.

Il tema di questa edizione è “Tu sei Eterno Gaudio”: una Lode a Dio che rappresenta la gioia di Francesco, sperimentata nell’incontro con il Crocifisso e con il “fratello-dono”. L’Eterno Gaudio, questa gioia senza inizio e fine, e proprio per questo eterna, che la tristezza non deve rubare, ma che va trovata in ognuno di noi, nonostante le preoccupazioni quotidiane. L’Eterno Gaudio, ancora, come la possibilità che viene data di confidare sempre nel Signore.

Tanti gli eventi e gli spettacoli in programma. Si comincia sabato 28 settembre alle ore 16.00 con la benedizione di motociclisti e ciclisti. Alle ore 18.00 animazione e gonfiabili per bambini a cura di Peter Pan. Alle 20.00 nel suggestivo Chiostro del Convento Mario Zamma, cabarettista internazionale conosciuto al grande pubblico per essere uno dei volti di spicco de “Il Bagaglino”, presenterà lo spettacolo “Malincomico” e alle 21.30 sul palco la musica balcanica di Francesco Banchini Orchestra. Alle 22.30 spazio a Rock e i suoi fratelli. Domenica 29 settembre alle ore 11 vi sarà la tradizionale benedizione degli animali. Alle ore 18 animazione per bambini a cura di Peter Pan. Alle 19.30 la 16esima edizione della Fiaccola della Pace, in cui il Gruppo Podistico Montellese, coprendo di corsa la lunga distanza di circa 400 chilometri, da Assisi a Montella, consegnerà la fiaccola ai frati del convento. Oggi, dopo sedici anni, il sentimento che animò la prima edizione è più vivo che mai e la comunità montellese vuole ancora esprimere in maniera forte il suo desiderio di pace e fratellanza. Una comunità che ha conservato il senso sacro della ospitalità e della solidarietà verso il prossimo, del rispetto delle diversità di cultura, razza e religione. A seguire, dalle 20.30, nello splendido Chiostro del convento si esibirà il Maestro Erasmo Petringa, virtuoso compositore e polistrumentista, vanta collaborazioni con grandi artisti di fama nazionale ed internazionale, ed esperienze come la direzione dell’Orchestra del Festival di Sanremo, esibizione con il grande Dario Fo ed una performance con Ray Charles in “Blitz” di Gianni Minà. A seguire esibizione del Trio Tarantae. Lunedì 30 settembre alle 20.30 nella Chiesa, I magnifici tre presentano “In viaggio tra le Rime”, spettacolo lirico poetico tra amore, sofferenza, lacrime e sorrisi. Lunedì 1 Ottobre alle 20.30 “La musica è Dio che sorride all’uomo”, recital pianistico sui compositori della storia che vedrà al pianoforte Francesco Recupido e Antonio Biancariello. Mercoledì 2 ottobre alle 9.30 incontro sul tema “Tre strade per la felicità, cuore, mente, anima” con la partecipazione di Silvestro Volpe e suor Rosa Lo Russo. Giovedì 3 ottobre, alle ore 9.30 ci sarà l’iniziativa San Francesco e i bambini mentre l’ultimo giorno, venerdì 4 ottobre, gli eventi inizieranno alle 17.30 con l’arrivo della Marcia della Fratellanza Senza Confini (18esima edizione) e, a seguire, l’accensione della “Lampada dei Comuni”. Alle 18.30 animazione per bambini a cura di Peter Pan mentre alle 20.00 la serata inizierà con la decima edizione del Palio del Sacco. Dalle 21.00 si susseguiranno gli spettacoli musicali degli Ex voto con musica popolare e quelli della Nuova Compagnia di Canto Popolare. Alle 23.00 spettacolo di fuochi pirotecnici a cura di Fernando Mastromarino e, infine, Dj set per concludere la serata.

Numerose anche le celebrazioni religiose in programma: il 30 settembre e l’1 e il 2 ottobre Triduo in onore di San Francesco (nelle stesse date alle 17 le Confessioni, a seguire S. Rosario, S. Messa e Adorazione Eucaristica), il 3 ottobre alle 18 S. Messa e a seguire celebrazione del Transito di San Francesco, mentre il 4 ottobre SS. Messe alle 7.30, 9.00 e 11.30 e, alle 18, Messa della Solennità di San Francesco, presieduta da Mons. Pasquale Cascio, Arcivescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, Conza, Nusco, Bisaccia. Saranno aperti al pubblico anche il Museo di San Francesco a Folloni con l’esposizione della collezione artistica del convento e del corredo funebre del conte Diego Cavaniglia, pezzi unici al mondo, giornèa e farsetto del 1481, che il Convento custodisce, il Museo dell’Opera con l’esposizione di antichi arredi e suppellettili di sacrestia, la Biblioteca San Francesco con l’esposizione libri antichi, nel Chiostro l’esposizione delle opere dei Maestri Carla Di Lascio, Vinicio De Stefano e Salvatore De Stefano.

“Francesco d’Incanto è un evento di grande spessore culturale e di meditazione – afferma il direttore artistico Roberto D’Agnese – proprio grazie al Convento di San Francesco che porta a vivere tutti i momenti della festa attraverso le celebrazioni religiose. La festa è particolarmente mirata ai giovani, quest’anno abbiamo creato un format particolare a loro dedicato proprio per la giornata di sabato. L’obiettivo principale di questa manifestazione è infatti dare vita ad un centro d’interesse per i giovani della Campania, ampliandolo a tutto il Sud Italia, divenendo luogo di raduno e confronto, dove si possa parlare attraverso la musica, le arti e la semplicità che ci ispira San Francesco. Le attività saranno molte, per proseguire con l’idea alla base di questo evento, ovvero mettere in relazione la cultura con gli eventi, assieme a momenti enogastronomici: anche quest’anno l’organizzazione viene svolta principalmente da giovani e questo è un segnale decisamente positivo. Francesco d’Incanto vuole essere un momento di unione e confronto dedicato ai giovani e con questa edizione possiamo dire che, proprio grazie a loro, ha inizio un nuovo ciclo per questo evento”.

“Francesco d’incanto è una festa che accomuna molte realtà territoriali – spiega Paola Giannone, presidente del Comitato Francesco d’Incanto –. Con il tema di quest’anno “Tu sei Eterno Gaudio” vogliamo aprire una finestra concentrata soprattutto verso i giovani e far si che questo tema resti nel loro cuore per poter vivere una gioia che sia piena, seguendo le orme di Francesco “giullare di Cristo”. Mi auguro davvero che questa festa possa essere uno spunto di riflessione per molti ragazzi che spesso si sentono soli e che possano essere ristorati nel cuore e nella mente grazie a questi tre giorni di spiritualità, arte, fratellanza e comunione per poi conservare nella perseveranza questa gioia eterna! In tre giorni di festa abbiamo racchiuso molti momenti con l’obiettivo di alimentare la pace interiore e quella esteriore ed ecco perché invitiamo tutti a venire a vivere la bellezza di un evento che è momento di comunione e di gioia, su un tema importante come quello della carità: in questo momento storico serve parlare di carità, intesa come espressione massima dell’amore, l’amore verso Dio e verso i propri fratelli”.

Per ricevere informazioni e aggiornamenti sull’evento è possibile inviare un messaggio Whatsapp con l’hashtag #francescodincanto al numero 3518782216.