Bamp cinema – un solo frame dallo Jonio all’Adriatico

Politica & Diritti

Presentato questa mattina a Bari nel cinema Abc il progetto.

Formare i ragazzi di oggi per il cinema di domani. È questo l’intento il progetto di formazione cinematografica per le scuole, rivolto a studenti e docenti delle scuole secondarie di secondo grado, ed esercenti cinematografici di quattro regioni del Sud Italia: Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise.  

Bamp Cinema, è un’iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC, promossa e organizzata da Agis di Puglia e Basilicata, con il coinvolgimento di ANEC Abruzzo e Molise, Accademia del Cinema Ragazzi – Cooperativa GET, Associazione Culturale MoliseCinema, Associazione “I Presìdi del Libro di Puglia”, Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani – Gruppo Puglia “Vito Attolini”, Ordine degli Avvocati di Bari; in partnership con Agiscuola Nazionale; in collaborazione con USR Puglia, USR Abruzzo, Regione Puglia e Regione Basilicata, Assessorati Economia della Cultura e relativi Dipartimenti e la Fondazione Matera 2019.

Il progetto, orientato alla promozione della didattica del linguaggio cinematografico per favorire la conoscenza della grammatica delle immagini utilizzando l’opera cinematografica quale strumento educativo trasversale, è indirizzato a docenti e studenti delle Scuole secondarie di secondo grado e sarà articolato in due percorsi:

formazione dei docenti attraverso sei moduli specifici in tutte le 4 regioni, a cura della Cooperativa GET – Accademia del Cinema Ragazzi

formazione dei ragazzi da parte dei docenti che hanno già affrontato il percorso di formazione e che saranno affiancati da esperti nelle proiezioni guidate nelle sale cinematografiche.

Attraverso una “rassegna cinematografica”, costituita da 15 opere audiovisive di qualità, selezionate sulla base di alcune tematiche e finalità specifiche, ci si rivolgerà al mondo della scuola partendo dal coinvolgimento attivo dei docenti, che riceveranno formazione specifica e che a loro volta saranno i pedagoghi degli studenti.

Il progetto si articola in tre sezioni: “Cinema e Letteratura” (con i Presìdi del Libro), “Cinema e legalità” (con la Commissione Cultura e Spettacolo dell’Ordine degli Avvocati di Bari) “Cinema e territorio”, per ognuna delle quali sono stati selezionati cinque film rappresentativi dei temi che diverranno oggetto dell’approfondimento da parte degli studenti da settembre a dicembre dell’anno scolastico 2018/2019.

Sono oltre 50 gli istituti scolastici di Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise che partecipano all’iniziativa, con più di 150 docenti iscritti, e 36 le sale cinematografiche diffuse negli stessi territori che ospiteranno le proiezioni.  

Bamp Cinema è già un successo se si considera la corposa e qualificata rete dei partner che hanno creduto sin da subito nella validità dell’iniziativa, investendovi competenze e professionalità, e soprattutto considerando che per la prima volta un progetto incentrato sulla formazione cinematografica interessa ben quattro regioni in contemporanea.    

Questa mattina in conferenza stampa sono intervenuti Giulio Dilonardo, presidente di Agis Puglia e Basilicata, Giovanni Stefanì, presidente dellì’Ordine degli Avvocati di Bari, Francesca Rossini, segretario dell’Unione Interregionale Agis di Puglia e Basilicata, Mario Trifiletti, direttore vicario USR Puglia, Sonia Del Prete, project manager BampCinema, Maria Cascella, responsabile delle attività didattiche Coop GET, Alessandro Monno, formatore Coop GET     

Seguici su www.bampcinema.it; facebook e instagram

Info: mail@agisbari.it; 080 5213606 – 080 5219404 

Dichiarazioni di promotori e organizzatori 

Giulio Dilonardo, Presidente Agis e Anec di Puglia e Basilicata: “Quando abbiamo pensato di partecipare al bando ministeriale per un progetto che guardasse al futuro del cinema, non abbiamo avuto dubbi, doveva essere un progetto che parlasse ai ragazzi di oggi per formare gli uomini di domani, e doveva farlo da Sud, mettendo insieme quattro regioni che stanno puntando alla valorizzazione della cultura per lo sviluppo complessivo dei loro territori. Bamp è ora realtà grazie alla rete creata tra le associazioni di categoria di Agis e Anec di Puglia e Basilicata, Anec Abruzzo e Molise, insieme all’Istituto Scolastico Regionale di Puglia, in collaborazione con le amministrazioni territoriali e un folto gruppo di enti e associazioni culturali che hanno sposato sin da subito l’idea di un progetto finalizzato alla formazione del pubblico. Un ruolo fondamentale in tutto questo è svolto dalle imprese dell’esercizio cinematografico, che in anni di crisi profonda del settore, e rischiando sempre in proprio con spirito di intrapresa, stanno indirizzando i loro sforzi anche alle attività di formazione. E che progetti come questo sono utili a combattere il fenomeno dilagante della pirateria, che è davvero una piega irrisolta per il nostro settore.

Inoltre, il fatto che un progetto del genere si sviluppi al Sud è la dimostrazione di quanto sia vivo l’interesse per la crescita del settore, e di quanta potenzialità costruttiva esista da poter indirizzare verso traguardi sempre più interessanti”. 

Anna Cammalleri, Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia: “La L.107/2015 ha inserito le discipline artistiche, tra cui il Cinema, nel Piano dell’offerta formativa delle scuole di ogni ordine e grado. Con il Piano Nazionale Cinema per la Scuola, promosso nell’aprile 2018 dal MIUR e MiBAC, il cinema e l’audiovisivo sono arrivati tra i banchi di scuola, con l’obiettivo di educare le nuove generazioni a un uso consapevole delle immagini e del linguaggio visivo, per promuovere una comprensione critica del presente e favorire la formazione di una coscienza democratica attiva e partecipativa. L’USR per la Puglia ha aderito con slancio al progetto in rete BAMP CINEMA – un solo frame dallo Jonio all’Adriatico, nato dalla collaborazione con l’Unione interregionale Agis di Puglia e Basilicata, che pone le basiper un circuito virtuoso di crescita collettiva”.  

Francesca Rossini, Segretario dell’Unione Interregionale Agis di Puglia e Basilicata, responsabile del progetto Bamp Cinema: “L’Agis di Puglia e Basilicata già da tempo ha tra le sue mission fondamentali quella di dedicare gran parte della sua progettualità alla formazione del pubblico. Si tratta di un vero e proprio compito che abbiamo assunto con la consapevolezza che sia il modo migliore per poter realizzare uno sviluppo concreto dell’esercizio cinematografico e salvaguardare il futuro del cinema. Lo abbiamo fatto e continuiamo a farlo anche grazie a chi ci è al fianco costantemente. Sempre viva è infatti la collaborazione con la Direzione Scolastica Regionale di Puglia che anche questa volta è insieme alla nostra associazione.

Un’unica mega esperienza formativa, una rassegna che coinvolgerà centinaia di docenti e migliaia di studenti in un percorso che attraverserà i quattro territori del nostro Sud Italia, per la prima volta insieme in un organica proposta di cinema e educazione all’immagine con l’ambizione di fare dei linguaggi e dei messaggi del grande schermo una grande esperienza di crescita sociale e didattica, percorrendo virtualmente le strade che vanno dai Comuni che ospitano le sale cinema e che si affacciano dallo Jonio all’Adriatico, dal tacco d’Italia ai comuni montani spesso purtroppo colpiti dal terremoto, in un ideale abbraccio, protetto dalle immagini, tra Melisso e Aristula – finibus terrae dove come vuole la leggenda i due mari si incontrano – tra i nostri ragazzi ed il linguaggio della settima arte, tra colori e costumi diversi”

Tony Zitella, Presidente Anec Abruzzo e Molise: “In un’epoca in cui la parola Europa spesso non viene considerata in maniera positiva, diventa estremamente importante insistere sulla comunanza di intenti tra territori che, pur culturalmente diversi, hanno in comune lo spirito della crescita e dell’evoluzione. È per questo motivo che il progetto Bamp diventa un momento fondamentale per sviluppare il concetto di cultura in relazione al mondo dell’educazione. Il cinema, in tal senso, è uno strumento prezioso perché consente di vivere un sogno che potrebbe essere il motore per un futuro migliore. La magia del cinema va oltre ciò che vediamo proiettato sul grande schermo. E ogni film parla di noi, delle nostre storie, delle nostre emozioni e dei nostri diversi modi di viverle e condividerle. Questo progetto vuole gettare un seme da coltivare con passione per avere un albero della conoscenza sempre più forte, sempre più rigoglioso e pronto ad avere nuovi rami, nuove foglie”.

Federico Pommier Vincelli, Presidente Associazione MoliseCinema: “Il progetto BAMP, che riunisce 4 regioni del Mezzogiorno, rappresenta davvero una novità importante per la promozione del cinema nelle scuole. Un programma di formazione e divulgazione che coinvolge docenti e studenti, grazie alla rete creata tra associazioni di categoria, amministrazioni dei territori coinvolti, e imprese cinematografiche, e con il supporto di validissimi esperti del settore e che rende ancora più concreto l’obiettivo di inserire l’audiovisivo all’interno dei programmi scolastici. MoliseCinema, che da tempo ormai affianca alla realizzazione del Festival omonimo anche le attività di “Film Literacy”, aderisce con entusiasmo a questa iniziativa e auspica che essa possa avere una continuità nei prossimi anni”.