La musica di Pino Daniele per dire NO alla violenza sugli operatori sanitari e ricordare Paola Labriola

Benessere & Medicina

Di Riccardo Guglielmi

Si è rinnovato anche quest’anno il tradizionale appuntamento con la manifestazione di musica orchestrale in ricordo della tragica scomparsa della dott.ssa Paola Labriola, per celebrare, la sera del 13 settembre, in occasione della “Giornata contro la violenza sugli operatori sanitari in memoria di Paola Labriola”, tutti i professionisti della salute che quotidianamente mettono a rischio la loro vita, nel corso della loro attività professionale. L’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Bari e la FNOMCeO hanno organizzato la sera del 13 settembre 2019, un concerto presso l’Auditorium “Nino Rota” del Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, eseguito dall’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari, diretta da Alfonso Girardo . Paola Labriola, psichiatra barese, era di turno presso il Centro di Salute Mentale di via Tenente Casale a Bari, il 4 settembre 2013, quando fu aggredita e uccisa da un paziente. «Paola Labriola è martire della Professione medica – ha commentato il Presidente nazionale OMCEO Filippo Anelli – ed è necessaria una maggiore attenzione delle istituzioni  per sconfiggere l’aumento di violenza fisica e verbale verso quanti quotidianamente hanno a cuore il benessere e la salute di tutti». Presentate nel concerto le indimenticabili musiche e i testi della produzione di Pino Daniele, mirabilmente adattate in perfetta sintesi tra l’arrangiamento classico dell’Orchestra metropolitana e i maestri jazzisti coordinati da Guido Di Leone. Le voci raffinate, potenti e graffianti di Francesca Leone, Giuseppe Delre e Savio Vurchio hanno saputo fondere le sonorità melodiche, blues, rock e soul della ricca produzione di Pino Daniele in un afflato di intensa partecipazione canora e ritmica con il pubblico. E quando la musica scalda i cuori, sale in cielo e raggiunge quanti ci sono stati cari nella vita terrena.