Massafra, Consiglio comunale: il ricordo dei due giovani morti nell’incidente

Cronaca

MASSAFRA – I due giovani prematuramente scomparsi in un incidente stradale sulla via per Chiatona; l’assegnazione delle case di edilizia economica e popolare: individuato un servizio di sorveglianza al fine di impedire una occupazione abusiva; passaggi pedonali; emergenza abitativa a Massafra: aumentare il numero di appartamenti da mettere a disposizione.

Su proposta del consigliere D’Errico, il consiglio comunale ha ricordato, in apertura dei lavori consiliari, i due giovani massafresi, tragicamente scomparsi qualche giorno fa in un incidente stradale. Il Consigliere Termite ha invitato l’Amministrazione, riallacciandosi all’episodio, a farsi carico di promuovere all’interno delle scuole corsi di educazione stradale.

Il consigliere Gentile ha dato avvio alle interrogazioni e interpellanze, chiedendo notizie circa il procedimento per l’assegnazione delle case di edilizia economica e popolare e sull’iter che tiene bloccata la relativa assegnazione. Inoltre, sempre Gentile, si è soffermato sui passaggi pedonali nei pressi della rotatoria in via Chiatona e sull’installazione, nei pressi, di un distributore automatico di sigarette chiedendone l’iter autorizzatorio (il sindaco pur riconoscendo le problematicità legate alla rotatoria, ha affermato che provvederà ad acquisire i dati per fornire una risposta al quesito posto).

Il sindaco Quarto ha ampiamente risposto su quanto richiesto a proposito degli alloggi popolari già realizzati, evidenziando che si è alla fase dei contratti per le forniture e che è stato individuato un servizio di sorveglianza al fine di impedire una occupazione abusiva.

E’ stata stilata – ha detto Quarto – una graduatoria provvisoria in base alla quale ci sono stati 18 ricorsi che saranno esaminati da una commissione di nomina regionale. In attesa dell’elenco finale (probabilmente per gennaio 2020) – ha continuato il sindaco – si provvederà ad assegnare in via provvisoria gli alloggi, proprio per tutelarli da fenomeni di abusivismo. I primi dodici sono definiti dalla graduatoria, mentre dal dodicesimo al sedicesimo, si procederà all’assegnazione provvisoria con sorteggio.

Sempre su tale argomento, il consigliere Cardillo è intervenuto soffermandosi sulla assegnazione temporanea, sulle congruità delle autocertificazioni prodotte e sulla emergenza abitativa a Massafra, invitando a verificare gli immobili, di proprietà comunale, da poter destinare per mitigare la citata emergenza.

Il sindaco ha affermato che è sua intenzione individuare altre risorse per aumentare il numero di appartamenti da mettere a disposizione.

Prima di entrare nel vivo della discussione, Quarto ha presentato il sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi dell’Istituto Comprensivo “San Giovanni Bosco”, Davide Fuggiano, ringraziandolo per la presenza e auspicando una sempre più viva partecipazione.

Sui punti inerenti alle variazioni al bilancio di previsione, sono intervenuti i consiglieri Gentile e Bramante a proposito della dotazione finanziaria per ultimare l’impianto “Io gioco legale” (struttura sportiva ubicata all’interno del perimetro del plesso “Niccolò Andria”), esprimendo grande compiacimento per tale atto.

Dopo un emendamento proposto dal consigliere Cardillo, la massima assise cittadina ha approvato il regolamento per l’acquisizione al patrimonio comunale, la riqualificazione e il riuso, di beni in stato di abbandono nel territorio comunale.

L’assessore all’Urbanistica Paolo Lepore ha sottolineato come il recupero e la riutilizzazione dei beni in questione possano rappresentare una valida occasione sia per riqualificare spazi urbani degradati, restituendo loro decoro e identità, sia per creare opportunità di occupazione, impresa, oltre che attività e dinamicità sociale, culturale, sportiva attraverso il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini.

Differito al 15 ottobre il termine per poter usufruire della rottamazione tributaria, al fine di poter agevolare quei cittadini che non sono riusciti a farlo entro il 30 agosto scorso.

Modificato il regolamento di disciplina dell’albo dei fornitori on-line per le aziende ed i professionisti dell’Unione dei Comuni di Crispiano, Massafra e Statte.

A cura di Pietro Dragone