La Madonna ha esaudito la preghiera di Salvini

Politica & Diritti

Non si capacita il senatore, non si spiega come sia possibile che dopo tanti bacini su crocifissi, rosari e medagliette, dopo tante preghierine, il Cuore Immacolato di Maria cui tante volte si è rivolto pubblicamente, non l’abbia ascoltato.

Come è possibile? Ha dimenticato il Cuore immacolato, ha dimenticato che pubblicamente tutto il popolo italiano gli ha consacrato? Gentile senatore, ma è proprio questo il punto. Ci rifletta. Non fu lei stesso a dirlo, che alla Vergine Maria non aveva affidato se stesso, ma gli italiani? Capisce? Non ci arriva? Glielo spiego: “Altre cure su nel cielo ha la Vergine Maria: sotto il grande azzurro velo Ella i martiri covria,  Ella i martiri accoglieva de la patria e de la fe’”. Ma no, scherzo, non è questa la spiegazione. Sto perdendo tempo per darle modo di arrivarci da solo. Non ci è arrivato? Ci rifletta. Come avrebbe potuto la Vergine Maria non ascoltare i suoi accorati appelli, le sue fervide, sincere, reiterate preghiere? E’ ovvio che l’ha ascoltata. La Vergine ha esaudito la sua preghiera: non ha pensato a lei, giustamente, ma agli italiani. Capisce? Li ha salvati da lei, dall’uomo che chiedeva pieni poteri.

Detto fra noi, il sottoscritto non crede ad interventi divini nelle misere vicende umane. Mi sono messo dal punto di vista di chi ci crede. Almeno così non c’è rischio che il senatore perda la fede a causa della delusione cocente. Accade alle volte.

Renato Pierri