Presentato a Venezia il programma di massima del Bif&st 2020

Cultura & Società

 E’ stata presentata a villa degli autori a Venezia, l’undicesima edizione del Bif&st – Bari international film festival- che si terra’ a Bari dal 21 al 29 marzo 2020.

 All’incontro sono intervenuti: Loredana Capone, assessore regionale all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Simonetta Dellomonaco, presidente della Fondazione Apulia Film Commission, Antonio Parente, direttore generale di Apulia Film Commission, e Felice Laudadio, ideatore e direttore artistico del Bif&st.

All’incontro, inoltre, erano presenti in sala il regista Citto Maselli e Aldo Patruno, Direttore Dipartimento Cultura e Turismo Regione Puglia. 

PROGRAMMA DI MASSIMA DEL BIF&ST 2020

a cura del direttore artistico Felice Laudadio

photo Mario Monicelli by Pino Settanni per gentile concessione dell’Istituto Luce Cinecittà

L’undicesima edizione del Bif&st-Bari International Film Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica; promosso dalla Regione Puglia presieduta daMichele Emiliano, assessore all’Industria Turistica e  Culturale Loredana Capone; con la collaborazione del Comune di Bari, sindaco Antonio Decaro e con il sostegno della direzione generale Cinema del MIBAC; prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission presieduta da Simonetta Dellomonaco, direttore generale Antonio Parente, RUPCristina Piscitelli– si svolgerà dal 21 al 28 marzo 2020 nel Teatro Petruzzelli, nel Teatro Piccinni, nel Teatro Margherita e nel Multicinema Galleria.

Ideato e diretto da Felice Laudadio, il Bif&st è presieduto dalla regista Margarethe von Trotta, presidente onorario Ettore Scola (che per molti anni ne è stato il presidente). Il critico cinematografico Enrico Magrelli è il consulente della direzione artistica con la collaborazione di Giuliana La Volpe. Il direttore organizzativo è Angelo Ceglie, il project manager è Serge D’Oria. 

Al Bif&st 2020 collaborano l’Università degli Studi e il Politecnico di Bari. Sponsor storici del Bif&st sono: Confindustria Bari e BatANCE Bari e BATNuovo IMAIE; Gruppo MenelaoGruppo Marino/Renauto; Monile/MarioMossa GioielliereSaicaf Il Caffé. 

L’immagine di Mario Monicelli che verrà riprodotta sul poster e sui materiali di comunicazione è opera del grande fotografo Pino Settanni, gentilmente concessa dall’Istituto Luce Cinecittà che produrrà una serie di “pillole” sul regista, ciascuna di circa da minuto, ricavate dal proprio archivio.

Per la prima volta, il Bif&st dal 2020 potrà disporre per le sue attività di ben tre meravigliosi teatri baresi, distanti l’uno dall’altro non più di 500 metri: il Teatro Petruzzelli e gli appena restaurati Teatro Niccolò Piccinni e Teatro Margherita, oltre alle sale del Multicinema Galleria, in attesa del restauro del quarto teatro, il Kursaal.

Il Teatro Petruzzelli ospiterà le Anteprime internazionali, con otto film selezionati fra la produzione mondiale più recente e totalmente inediti in Italia, e il Panorama internazionalenel quale verranno presentati in concorso in anteprima italiana o mondiale dodici film provenienti da tutto il mondo cui la giuria – presieduta da un importante cineasta – attribuirà i seguenti tre riconoscimenti: Bif&st International Award per il miglior regista, Bif&st International Award per la migliore attrice protagonistaBif&st International Award per il miglior attore protagonista. Il Petruzzelli ospiterà inoltre le seguitissime Lezioni di cinema che alle 11 di ogni giorno saranno tenute, dopo la proiezione alle 9 di un loro film, da otto prestigiose personalità del cinema a ciascuna delle quali verrà conferito – in serata di gala – il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence, riproduzione in platino del celebre profilo di Fellini disegnato da Ettore Scola.

Il Teatro Piccinni ospiterà una rassegna di otto film – accompagnati dai loro autori e interpreti – della produzione più recente di una grande cinematografia straniera, e la sezione ItaliaFilmFest nella qualeverranno presentati alcuni dei migliori film italiani fra quelli usciti in sala o passati nei festival internazionali da aprile 2019 a marzo 2020 ai quali saranno stati conferiti i seguenti riconoscimenti attribuiti dalla giuria stabile del Bif&st composta da 10 critici: Francesco Alò (Il Messaggero), Valerio Caprara (Il Mattino), Francesco Gallo (ANSA), Fabio Ferzetti (L’Espresso), Alessandra Levantesi Kezich (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Franco Montini (presidente SNCCI), Emiliano Morreale (La Repubblica), Federico Pontiggia (Il Fatto Quotidiano e La Rivista del Cinematografo), Silvana Silvestri (Il Manifesto): 

  • Premio Mario Monicelli per il miglior regista; Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore; Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura; Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista; Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista; Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista;Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista; Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche; Premio Giuseppe Rotunno per il miglior autore della fotografia; Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia; Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio; Premio Piero Tosi per i migliori costumi.

A questi riconoscimenti si aggiungeranno altri tre premi riservati esclusivamente alle opere prime e seconde uscite in sala o passate nei festival internazionali da aprile 2019 a marzo 2020: Premio Ettore Scola per il miglior regista; Premio Mariangela Melato per il cinema per la migliore attrice protagonista; Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista.

Tutti i riconoscimenti verranno consegnati prima della presentazione dei film al Teatro Piccinni. I cineasti vincitori parteciperanno inoltre ad un appuntamento quotidiano, i Focus su… che, moderati da Franco Montini, si terranno al Teatro Margherita che ospiterà inoltre gli Incontri coordinati da Jean Gili e tutte le conferenze stampa dei film in programma, le mostre, i convegni.

Il Multicinema Galleria sarà il centro di molte altre attività del Bif&st 2020, a cominciare dalla sezione Nuovo cinema italiano che presenterà, fuori concorso, un certo numero di film di recente produzione nazionale non ancora usciti in sala.

Verrà inoltre presentata, per la sezione La storia, la memoria, una grande retrospettiva composta da decine di film e da una mostra fotografica dedicate a Mario Monicelli a dieci anni dalla scomparsa del grande regista, organizzate con la collaborazione determinante della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia che da un decennio collabora con il Bif&st.

Dopo le più che positive esperienze dedicate al cinema e alla scienza registrate nelle scorse tre edizioni, verrà predisposto il ciclo Cinema e psichiatria con la presentazione di sette film sul tema seguiti da incontri con altrettanti psichiatri. La rassegna si svolgerà in stretta collaborazione con Psichiatria dell’Università di Bari diretta dal prof. Alessandro Bertolino. Verrà inoltre riproposta la sezione Cinema e medicina curata dal prof. Nicola Laforgia, accolta con successo lo scorso anno.

Promosso dal Dipartimento di Giurisprudenza – Dottorato di ricerca – dell’Università degli Studi di Bari, dall’Ordine degli Avvocati di Bari, dall’Ordine dei Giornalisti della Puglia, il Bif&st 2020 ospiterà un ciclo di 5 film sul tema Donne diritti cinema che offrono lo spunto, in sede di discussione successiva alle proiezioni, per affrontare l’attualissima vicenda della crescente violenza fisica e psicologica contro le donne.

Il legal thriller, inteso come genere letterario, è diventato un must anche della cinematografia, soprattutto americana. La prima edizione di questo evento speciale ha fatto registrare nel 2019 una grande partecipazione di pubblico e un forte successo. Proiettando spezzoni e scene di alcuni film con al centro la figura dell’Avvocato nel cinema, l’ex magistrato e scrittore Gianrico Carofiglio li commenterà con gli avvocati Enzo Augusto e Michele Laforgia trattando delle tecniche di indagine, fasi di accusa e difesa, interrogatorio e controinterrogatorio, arringhe finali e ruolo delle giurie.

LABORATORI DI FORMAZIONE 

Come ogni anno da 11 anni a questa parte, verranno organizzati alcuni laboratori intorno ai mestieri del cinema, con la partecipazione massima di 30 “allievi” per ciascun laboratorio selezionati in base ai C.V. Queste attività (corsi di informazione e formazione ai mestieri del cinema – della durata di 8 giorni – già attivi fin dalla prima edizione) saranno ospitate dal 21 al 28 aprile.  Questi i laboratori previsti:

  • Laboratorio di regia a cura di Gianni Amelio
  • Laboratorio di sceneggiatura a cura di Franco Bernini
  • Laboratorio di montaggio a cura di Walter Fasano
  • Laboratorio di critica cinematografica a cura di Paolo D’Agostini.

Questo è il Bif&st