Scomparsa nel piacentino Elisa Pomarelli, una giovane di 28 anni

Cronaca

La giovane 28enne Elisa Pomarelli è scomparsa da quattro giorni nella zona del piacentino, insieme ad un’altra persona, Massimo Sebastiani, operaio 45enne. Gli amici della ragazza rivolgono un appello su Facebook finalizzato a reperire volontari per dare supporto nelle operazioni di ricerca di Elisa

Written by:  Monica Montanaro

Gli amici fidati di Elisa Pomarelli scrivono un messaggio-appello postandolo su Facebook, allo scopo di ingaggiare zelanti volontari affinché possano fornire le proprie competenze e il proprio aiuto solidale ponendoli al servizio delle operazioni di ricerca dello loro unica amica scomparsa. Il post pubblicato predica: “Per cercare Elisa Pomarelli abbiamo pensato di formare una squadra di volontari civili che possano battere le zone di Carpaneto, Sariano, Gropparello, Zena e dintorni parallelamente alle forze dell’ordine già coinvolte. Chiunque si senta di partecipare è ben accetto, in particolare cerchiamo gente che conosca bene le zone e possa guidarci, ad esempio scout, cacciatori e alpini. Chiunque sia disponibile risponda a questo messaggio o perlomeno lo condivida affinché lo veda più gente possibile. Grazie a tutti della collaborazione”.

“Importantissimo noi volontari civili ci muoveremo solo se coordinati dalle forze dell’ordine e se utili agli scopi della ricerca. Non è assolutamente nostra intenzione intralciare o rallentare le ricerche”, puntualizzano gli amici di Elisa nel post.

Alle operazioni investigative, attualmente in corso, stanno partecipando, in primis, gli uomini del soccorso alpino, coadiuvati dai carabinieri, i quali stanno perlustrando le aree boschive territorialmente appartenenti alla frazione di Sariano di Gropparello, scandagliando soprattutto quelle più pericolose. A dare supporto logistico alle ricerche anche un elicottero della polizia. Gli inquirenti hanno avviato le indagini dirigendole in più direzioni. Gli investigatori, nel frattempo, stanno conducendo l’azione di indagine, sottoponendo sotto interrogatorio alcuni conoscenti di Massimo Sebastiani, ai quali l’operaio 45enne avrebbe confidato in qualche circostanza di possedere un rifugio di sua proprietà nei boschi a cui stava apportando dei lavori di ristrutturazione. Gli uomini delle forze dell’ordine hanno posto l’abitazione dell’uomo sotto sequestro per espletare ulteriori verifiche investigative. La Procura di Piacenza  ha aperto un fascicolo contro ignoti per il reato di sequestro di persona, e ha effettuato, inoltre, un sopralluogo nella zona in cui stanno avvenendo le ricerche.