Bari – Presentazione della squadra, ieri, con la sorpresa Brienza

Sport & Motori

Sorpresa doveva essere e sorpresa è stata. Ieri sera, nella kermesse di Piazza del Ferrarese che ha visto l’intera squadra, tecnici e dirigenti inclusi, presentarsi al popolo biancorosso, Ciccio Brienza salito sul palco tra il tripudio dei tifosi, è stato ufficialmente nominato Brand Ambassador  e responsabile dello scouting, ovvero colui che porterà i giro per l’Italia il brand Bari e tutto ciò che ne gira intorno. Si tratta di una vera e propria sorpresa che ha commosso i tifosi i quali ancora lo hanno nel cuore e che speravano su un suo ripensamento anche se con mansioni dirigenziali. Il giocatore ischitano ha riflettuto in questi tre lunghi mesi, valutando le offerte, anche quelle di proseguire la sua carriera da calciatore, ma alla fine ha prevalso l’amore per il Bari che lo ha “coccolato” negli ultimi anni della sua lunga carriera facendolo amare da tutta la città. Sicché, Brienza, ha accettato la proposta del Presidente De Laurentiis, anch’egli presente ieri che lo ha presentato personalmente.

La gradita presenza sul palco ha mandato in visibilio i duemila tifosi presenti a Piazza del Ferrarese che hanno manifestato con azioni tipicamente curvaiole (fumogeni, sciarpe, bandiere, cori e tifo senza risparmiarsi) dando l’impressione di essere al San Nicola e non in piazza.

Precedentemente è salita sul palco la squadra intera chiamata uno ad uno dai presentatori che ne hanno scandito i nomi, lo staff dei tecnici, lo staff medico e i magazzinieri, ed infine il Presidente il quale ha detto prontamente che il campionato sarà difficile, che ha allestito una rosa di grande valore sia professionale che valente dal punto di vista economico, che ha investito molto su di essa, e che l’obiettivo sarà la promozione in serie B, chiedendo ai tifosi di essere loro vicini. Si spera anche in un rilancio delle tessere abbonamento, fin qui appaiate a poco più di settemila.

I segni dolorosi di precedenti gestioni ancora impresse sui tifosi sembrano lontane ma ancora si vedono sulla pelle degli stessi e difficilmente andranno via col tempo, ma questa società fa sperare in positivo ed è lecito anche sognare ad occhi aperti.

Nel frattempo, ieri, la squadra ha lavorato sul terreno dell’antistadio in vista dell’esordio casalingo con la Viterbese, mentre Matteo Scala, in vista del rush finale del calciomercato che scandirà il gong il 2 settembre, prosegue la ricerca di un centrocampista dal momento che, al di là dell’occorrenza meramente numerica, occorre anche sostituire momentaneamente Folorunsho che l’altro ieri ha subito un intervento chirurgico al ginocchio e che tornerà ad allenarsi non prima di un mese. Poi c’è da considerare anche che Feola ha lasciato il Bari e la probabile cessione di Bolzoni, e alla fine si comprende che un centrocampista, almeno, serve come il pane. I nomi gettonati sono Criestig del Bologna, Josè Machin del Parma e Simone Della Latta, 26 anni del Piacenza. Le trattative per portare a Bari almeno uno di queste proseguono sottotraccia e potrebbero concretizzarsi entro la fine della settimana.

Massimo Longo