Berlusconi: in guardia da maggioranze improvvisate

Politica & Diritti

“Con lo stesso senso di responsabilità mostrato finora all’opposizione, mettiamo in guardia dal rischio di una nuova maggioranza improvvisata, che esiste solo in Parlamento e non nel Paese, e non rappresenta assolutamente gli italiani. L’unione di forze che si sono contrastate fino a pochi giorni costituisce un tradimento per gli elettori. In nessun caso Forza Italia sarebbe disponibile ad alleanze di alcun tipo con forze che finora abbiamo contrastato: il paese ha bisogno di un governo stabile, coerente, con forte legittimazione popolare”. Lo ha detto il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi.

“Con lo stesso senso di responsabilità mostrato finora all’opposizione, mettiamo in guardia dal rischio di una nuova maggioranza improvvisata, che esiste solo in Parlamento e non nel Paese, e non rappresenta assolutamente gli italiani. L’unione di forze che si sono contrastate fino a pochi giorni fa costituisce un tradimento per gli elettori, e un governo fortemente sbilanciato a sinistra sarebbe pericolo per le imprese e le garanzie dei cittadini, con il rischio di una imposta patrimoniale che mettere fine alla crescita e di una imposta sulle successioni alla francese che arriverebbe fino al 45%. In nessun caso Forza Italia sarebbe disponibile ad alleanze di alcun tipo con forze che finora abbiamo contrastato: il paese ha bisogno di un governo stabile, coerente, con forte legittimazione popolare” ha affermato invece il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, secondo cui “qualora questa maggioranza non si possa riscontrare in parlamento, l’unica via è il ritorno alle elezioni”.

“Sono stata fiera che Fdi non sia mai stata al centro delle discussioni su cosa avrebbero fatto i partiti. Avremmo voluto essere ascoltati un anno e mezzo fa. Le elezioni per Fratelli d’Italia oggi sono l’unico esito possibile e rispettoso dell’Italia, dei suoi interessi e del suo popolo, oltre che della Costituzione: il presidente si trova costretto a scegliere tra la prescrizione di verificare se ci siano le condizioni per un nuovo governo, ma anche quello dell’articolo 1 secondo cui la sovranità appartiene al popolo” ha affermato infine la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.