Thea Crudi, compositrice e operatrice olistica a Villino Odaldo, per un concerto terapeutico  

Eventi & Spettacoli

MOTTOLA (TA). Thea Crudi, compositrice e operatrice olistica, il 16 agosto sarà a Villino Odaldo, per un concerto terapeutico

Un concerto speciale, armonie vocali sperimentali, intrecciate a melodie orientali. Una voce senza tempo e molto evocativa, in grado di coniugare in modo unico i mantra con la musica.

Si terrà nella splendida cornice di Villino Odaldo, a Mottola, in contrada Tamburello, il concerto di Thea Crudi, cantante italo – finlandese con formazione jazzistica internazionale, ricercatrice sonora, performer, compositrice e operatrice olistica, che dedica la sua ricerca spirituale al suono come meditazione, come ponte fra il visibile e l’invisibile.

A organizzare l’evento culturale, che vede il patrocinio del Comune – Assessorato alla Cultura, è l’associazione Terra Nuova, presieduta dall’inarrestabile Tommy Gentile. Un’associazione che il prossimo 12 novembre compie dieci anni di attività e che per l’anno sociale 2018 – 2019 vanta 108 iscritti rispetto ai 78 dello scorso anno.

Direzione artistica dell’evento, che ha fatto registrare già il soul out, è il grande e poliedrico M° Leo Caragnano. Introduce Francesca Mongelli. Ospite, l’eclettica percussionista Daniela Mazza. Al termine del concerto degustazione a base di succhi bio, frutta fresca appena raccolta, tisane, dolci, focacce e altre prelibatezze, rigorosamente vegane e salutari. Il tutto con la collaborazione di Barbara Lattarulo, Alessandra Rusciano, Dascia Giorgia Sasso, Lino Mongelli e il supporto di Mutijara.

“Sarà un evento per palati raffinati – assicura il M° Leo Caragnano – . Grazie al dono di una voce celestiale e alla profonda dedizione nella sua ricerca musicale, Thea propone un condensato sonoro esclusivo, capace di unire oriente e occidente in uno stile unico nel suo genere, creando un ponte fra queste due culture apparentemente opposte, ma in realtà complementari tra loro. Avere Thea a Mottola per noi è un onore – aggiunge Tommy Gentile – ma anche una conquista per l’anima”.

Thea Crudi, da anni, approfondisce gli insegnamenti dello Yoga del Suono tratti dai Veda, gli antichi testi della filosofia indiana. Dopo aver studiato in alcuni dei conservatori più prestigiosi d’Europa laureandosi con il massimo dei voti (Conservatorio di Amsterdam, Conservatorio Rossini di Pesaro), ha vissuto sull’isola di Java grazie a una borsa di studio nel prestigioso Indonesian Institute of the Arts (ISI) di Surakarta e si è specializzata nel canto (Sindhenan) e nelle danze dell’antica tradizione Gamelan javanese.

Ha appreso le tecniche vocali e ha approfondito il potere del suono dei Mantra nella vocalità spirituale orientale e nel movimento, studiando ed esibendosi con grandi maestri e musicisti di fama internazionale. Il 16 agosto, dalle ore 20, sarà a Mottola per un concerto terapeutico, con tanto di mantra, suoni sacri dall’Himalaya, harmonium e campane tibetane.