Avviso pubblico per la realizzazione o la riqualificazione di impianti sportivi comunali

Sport

E’ stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia l’atto del Dirigente della Sezione Promozione della Salute e del Benessere, recante l’adozione dell’Avviso Pubblico per il finanziamento di interventi volti al potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo delle Amministrazioni comunali.

Si tratta, come si può facilmente intuire, di un provvedimento molto atteso dai Comuni e dai cittadini pugliesi. Per questo bisogna dare atto al Presidente Emiliano e al collega Assessore Piemontese della determinazione con cui hanno promosso e seguito l’iter del provvedimento.

La Regione Puglia ha già riconosciuto con propria Legge n. 33/2006 la funzione educativa e sociale dello sport e di tutte le attività motorie, ai fini della formazione armonica e completa delle persone, della tutela del benessere psico-fisico e dello sviluppo di relazioni sociali inclusive.

In altri termini, si intende rendere fruibile la pratica sportiva per tutte le cittadine e tutti i cittadini, favorendo, di conseguenza, un’equilibrata e congrua distribuzione sul territorio pugliese degli impianti e degli spazi aperti, al fine di garantire la più ampia possibilità di partecipare ad attività fisico-motorie in ambienti sicuri e sani, accessibili anche a soggetti con disabilità.

In tale ottica, l’Avviso intende favorire la realizzazione di interventi volti al potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo dei Comuni, riconoscendo a tali interventi, tra l’altro, un’importante funzione sociale nell’ambito di contesti a maggiore rischio di esclusione sociale e a basso tasso di legalità, nonché la capacità di contribuire, in misura integrata con altre iniziative, alla rigenerazione di spazi urbani e alla riappropriazione degli stessi da parte delle comunità locali.

Sulla base di tali premesse, l’Avviso pubblico, adottato a valere sull’Azione 9.14 – “Interventi per la diffusione della legalità” del POR Puglia 2014-2020, favorisce la promozione di cultura e pratiche di legalità diffuse nelle aree a maggiore rischio di esclusione sociale e/o basso tasso di legalità, sostenuta con interventi dall’elevato valore educativo rispetto alla riappropriazione di spazi e la loro funzionalizzazione per attività di aggregazione e di integrazione tra generazioni.

La somma stanziata è di 8 milioni di euro.

Sono ammissibili a finanziamento le proposte progettuali volte al potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo de i Comuni del territorio pugliese, che prevedano o la realizzazione ex novo di un impianto sportivo e/o di un’area sportiva attrezzata, destinati ad ampliare e migliorare l’offerta di attività e/o servizi, oppure la riqualificazione di un impianto sportivo e/o un’area sportiva attrezzata esistente.

La riqualificazione potrà consistere nel recupero funzionale di impianti sportivi, anche attraverso la razionalizzazione dei consumi energetici, l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’adeguamento alle norme di sicurezza igienico – sanitarie, incluse quelle in materia di sicurezza degli impianti e degli spogliatoi.

In definitiva, un provvedimento importante per il miglioramento della qualità della vita dei pugliesi.

Mino Borraccino

Assessore allo Sviluppo Economico

Regione Puglia