Massafra, Grandaliano: risposta sulla “questione spazzatura”

Politica & Diritti

MASSAFRA – I rifiuti organici da raccolta differenziata della provincia di Brindisi transiteranno esclusivamente dalla stazione di trasferenza CISA prima di essere destinati al trattamento nell’impianto di compostaggio ubicato nel territorio del comune di Giugliano.

Il direttore di Agenzia territoriale della Regione Puglia (Ager) per il servizio di gestione dei rifiuti, Gianfranco Grandaliano cerca di mettere un punto al dibattito che in questi giorni sta avvenendo tra il consigliere regionale Francesca Franzoso e altre forze politiche sulla questione rifiuti della provincia di Brindisi a Massafra (Ta).

I rifiuti organici di parte – si legge dalla nota diffusa da Grandaliano – andranno presso l’impianto gestito dalla società Cisa, altro sito rispetto all’impianto di biostabilizzazione e discarica, che agirà solo da stazione di trasferenza nei limiti previsti dalla legge.

In pratica, i rifiuti organici da raccolta differenziata transiteranno esclusivamente dalla stazione di trasferenza prima di essere destinati al trattamento nell’impianto di compostaggio ubicato nel territorio del comune di Giugliano, in provincia di Napoli. Pertanto, parlare di invasione di rifiuti da smaltire a Massafra non risponde affatto al vero.

Precisiamo inoltre, al fine di evitare inutili allarmismi nelle comunità locale di Massafra, che, sebbene si tratti solo di un servizio di trasferenza e non già di smaltimento in discarica, comunque parliamo di una misura temporanea nelle more che gli impianti di compostaggio che insistono sul territorio regionale, ad oggi chiusi per cause impreviste e improvvise non dipendenti dalla gestione dell’Agenzia, riprendano il normale esercizio.

Di Pietro Dragone