Lenti a contatto con zoom. Basta un ‘batter d’occhio’

Politica & Diritti

Lenti a contatto in grado di ingrandire gli oggetti con un ‘batter d’occhio’. Questi dispositivi da fantascienza sono stati messi a punto dagli scienziati dell’Università di San Diego (Usa) che hanno realizzato un dispositivo sperimentale oculare che può agire come lo ‘zoom’ di una macchina fotografica con il semplice movimento delle palpebre. I ricercatori hanno misurato i segnali elettro-oculografici generati quando gli occhi effettuano movimenti specifici (all’alto in basso, da destra a sinistra e il semplice battito) e hanno creato una lente a contatto biomimetica morbida che ha risposto direttamente a questi impulsi. In questo modo la lente, per ora solo in laboratorio, è in grado di modificare la lunghezza focale, come un vero ‘zoom’, in base ai segnali generati. La ricerca è stata pubblicata su ‘Advanced Functional Materials’ Secondo i ricercatori servono ancora molti passaggi e risolvere alcuni problemi legati alla fisiologia dell’occhio, ma in futuro queste ‘super’ lenti a contatto potrebbero essere usate come protesi visive o nella robotica.