“P3 = Parole al cubo. Logos e Cinema d’autore”

Politica & Diritti

Secondo appuntamento della rassegna cinematografica a cura dell’Associazione culturale La Caméra-Stylo nell’ambito del Logos Festival

Martedi 30 luglio 2019 – ore 21.00 – Parco di Santa Geffa (Trani)

Proiezione del film “tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere)” di Woody Allen, 1972.

“P3 = Parole al cubo. Logos e Cinema d’autore” è un ciclo di proiezioni curate dall’Associazione culturale tranese La Caméra-Stylo dedicato a quel cinema e a quegli autori che hanno saputo e voluto raccontare l’uomo e la società, l’inconscio individuale e collettivo, attraverso opere in cui l’intelletto si fa arte e la parola assume un potere pressoché infinito: può generare mostri, può divertire, può riassemblare l’esistente e raccontare le tante storie dell’uomo e del cinema.

La rassegna cinematografica “P3 = Parole al cubo. Logos e Cinema d’autore”  è inserita nell’ambito della ricca programmazione del Logos Festival. Nato dalla collaborazione tra Comune di Trani Assessorato alle Culture e il Parco di S.Geffa, Logos Festival rappresenta un nuovo esperimento, una provocazione che vuole porre al centro dell’attenzione la bellezza della “Parola” nelle sue tante declinazioni, dal teatro alla musica, dal cinema alla comicità, dalla danza al gioco.

SCHEDA DEL FILM “TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SUL SESSO* (*MA NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE)” (1972) diretto da Woody Allen

 “Sono sempre stato affascinato dalle parole. E’ un dono che ho dalla nascita”.

(W. Allen, “Il Tempo” 14-01-1979)

Woody Allen nasce ‘paroliere’ e proprio scrivendo, vive su di sé testi e parole. E’ tra i più grandi cineasti viventi, ma anche uno dei più grandi ‘falsari’ del cinema. Persino il suo nome è un falso. La sua Manhattan non esiste nella realtà: l’ha semplicemente riscritta. Anche il suo cinema è un ‘plagio’ continuo: un contenitore di generi, tecniche e poetiche altrui, che sapientemente mescola e innova, creando opere uniche.

L’autore di “Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso. Ma non avete mai osato chiedere” (1972), parte da un famoso manuale di consigli sessuali (dello psichiatra e sessuologo David Reuben, che si dissocia dal film) e rilegge il fenomeno della “controcultura” giovanile, attraverso un film composto da sette episodi (ognuno relativo a una domanda del manuale), strutturato come una parodia di un genere cinematografico o televisivo.

All’interno, di tutto: personaggi della tradizione dell’umorismo ebraico, cibo e sesso, film in costume, teatro classico, stand-up comedy, rapporti uomo-donna, psicoanalisi, cinture di castità, il mondo di Bergman e di von Sternberg, fantascienza e fantasie felliniane.

Alla sua terza prova da regista, Allen mostra tutta la maturità stilistica del proprio cinema, riuscendo a essere in piena sintonia con la sua epoca: gioca con le nuove convenzioni della sessualità, proponendo una visione che si muove tra trivialità goliardiche, stereotipi, genialità e guizzi satirici. Anche il suo stile, ‘falsamente’ comico, apre le porte al pensiero e procede con lenti movimenti, raggiungendo l’essenzialità del discorso.

INGRESSO ORE 21.00Le proiezioni si svolgeranno nel parco tra gli ulivi.
L’introduzione al film è a cura dell’Associazione La Caméra Stylo. Gli spettatori riceveranno in omaggio un sacchetto di pop corn prima della proiezione di ogni film.

INFO E CONTATTI

Per informazioni e contatti chiamare: 392/8840561; 0883/506807; pagina facebook S.Geffa; Logos festival per la partecipazione agli eventi consiglia la prenotazione, ci aiuterete ad organizzare meglio le serate.