Tolleranze zero a geometrie variabili

Diritti & Lavoro

Apprendo che la Corte Penale Internazionale ha emesso un Mandato di arresto per l’ex Presidente del Congo Kabila e suoi collaboratori.

Sul Congo, giusto per ricordare uno dei paesi più ricchi del mondo,  c’è un concentrato di attenzioni ben superiore a quello che si presta per i deseparasidos black che vengono a cercare fortuna in Italia come porta dell’Europa. E’ molto penoso il tutto e ricorda da vicino il destino degli italiani che emigravano a Nord dove venivano accolti con cartelli fuori dai bar dove c’era scritto VIETATO L’INGRESSO AI CANI E AGLI ITALIANI.

Inutile dire che qualcosa di simile era capitato ai terroni, che aggiunge pena alla pena.

L’EUROPA sembra prendere coscienza del problema e una politica comune si vede all’orizzonte vicino, si capisce quindi poco il celodurismo, che si capiva poco con Carola, poco o niente con la nostra Guardia Costiera.

La storia si ripete e come sempre se prima era una Tragedia, oggi e una Farsa, come la caccia al Nordafricano che avrebbe assassinato il carabiniere con tutte le contumelie del caso, cambiate di tono quando si è scoperto che l’assassino  sarebbe uno statunitense, che si articola ulteriormente con TOLLERANZE ZERO A GEOMETRIE VARIABILI https://www.corrierepl.it/2019/06/30/tolleranze-zero-mediterranee-e-atlantiche/

Il sovranismo ha un senso contro lo sbraco degli interessi italiani, che per il vero é molto endogeno, come troppe vicende di parassitismo e criminalità pubblica grave ci informano, buon ultima la palamarata della Giustizia, Consip, cupola vaccini, ecc.con scandali e scandaletti di tutti i colori e di tutte le salse dove prevale la gara a chi è peggio

https://www.corrierenazionale.net/2019/07/24/la-politica-faccia-gli-interessi-del-paese-oltre-lui-e-peggio-di-me/

Urge una Politica di Rilancio dell’efficienza dello Stato a tutti i livelli e della capacità produttiva del Paese oltre le nuove schiavitù bianche e nere, più o meno cooperative

Il modello di Adriano Olivetti e oggi di Luxottica

https://riformismoesolidarieta.it/la-rivista/partecipazione/la-lezione-di-luxottica/

potrebbe guidare il rilancio dell’economia tricolore, assieme ad una riforma fiscale e globale che renda le imprese competitive.

Su questo la Sinistra dovrebbe cimentarsi abbandonando i “Salotti buoni”, dove ci azzecca come i cavoli a merenda, per non dire altro.

Qualche segno si vede e si può auspicare che ognuno faccia la sua parte per fare l’Italia e perché no Gli Stati Uniti d’Europa, prospettiva necessaria per affrontare in modo minimale le grandi sfide che ci attendono, tra cui quella di una sana e corretta cooperazione con l’Africa che può e deve  diventare una nuova Cina e oltre.

Vincenzo Valenzi

Circolo IT PSE