Regata Scellerata con 30 imbarcazioni

Politica & Diritti

Il trofeo “Biscio Colella” e al circolo della vela di Bisceglie il trofeo “Di  Clemente” 

di Myriam Di Gemma

BISCEGLIE – Undicesima edizione della “Regata Scellerata” a Bisceglie. Trenta imbarcazioni hanno partecipato quest’anno all’evento organizzato dal “Circolo della Vela”.

Ma come nasce la “Regata Scellerata”? “Questa iniziativa – spiega Antonio De Angelis, presidente del ‘Circolo della Vela’ di Bisceglie – fu ideata dalla Lega Navale, sezione di Bisceglie, alla fine dei corsi per allievi velisti giovani. L’evento era anche arricchito da altri giochi. Insomma era una sorta di Giochi della Gioventu’ in ambito nautico. Dopo la scissione dalla Lega Navale, il Circolo della Vela decise di proporre la ‘Regata Scellerata’ coinvolgendo solo le barche di altura”.

Nelle scorse edizioni, oltre alla regata, il Circolo della Vela di Bisceglie proponeva anche la preparazione di un piatto dagli equipaggi in gara, valutato da una giuria di esperti in ambito culinario, facendo punteggio per il voto finale. Nella Regata 2019, hanno eliminato questa fase della gara per una questione di tempo. Ma De Angelis promette che prossimamente si organizzerà un evento dedicato unicamente alla preparazione del piatto dagli equipaggi delle barche socie.

Assegnato domenica 20 luglio, il trofeo “Biscio Colella” ai seguenti: Circolo Velico di Giovinazzo, con le imbarcazioni GaiaII, Sapore di Sale, Caos (primo posto); al Circolo della Vela di Bisceglie con le imbarcazioni Momas II, Zorana e Volare (secondo posto con punteggio 4) e al Circolo della Vela di Molfetta con le imbarcazioni Jemella, Strambami e Ashanti con punteggio totale 7 (terzo classificato). Il Trofeo “Biscio Colella” è nato per iniziativa della Fondazione creata dai genitori del ragazzo barese 21enne che perse la vita in un incidente stradale. La Fondazione promuove iniziative anche di sport velico, a cui Biscio era legato.

Il Premio “Alfredo Di Clemente” assegnato al Circolo della Vela di Bisceglie, dalla moglie di uno dei fondatori della Lega Navale e del Circolo della Vela di Bisceglie.

Ecco di seguito i nomi delle imbarcazioni partecipanti:

  • Nome imbarcazione: Sapore di Sale; Armatore e Timoniere: Fabio Di Terlizzi
  • Nome imbarcazione: Turbolenta; Armatore: Impellizzeri Francesco; Timoniere: Lorenzo Bergamini
  • Nome imbarcazione: Machete, Armatore e Timoniere: Giuseppe Divella
  • Gaia II. Armatore: Circolo della Vela di Giovinazzo; Timoniere: Gianfranco Tolomeo
  • Matafé. Armatore e timoniere: Lorenzo Agnelli
  • Armatore: Circolo della Vela di Molfetta; Timoniere: Gabriele Allegretta
  • Armatore e Timoniere: Cosimo Lattanzio
  • Armatore e Timoniere: Lorenzo Caldarola
  • Armatore e Timoniere: Sabino Lopertuso
  • Armatore: Circolo della Vela di Molfetta. Timoniere: Antonio Totagiancaspro
  • Armatore e Timoniere: Pasquale Rossiello
  • Armatore e Timoniere: Pasquale Bavaro
  • Spruce Goose. Armatore e Timoniere: Annalisa Loffredo
  • Armatore e Timoniere: Matteo Diterlizzi
  • Armatore: Giovanni Nacci. Timoniere: Pietro Di Liddo
  • Gran Lasco. Armatore e Timoniere: Edoardo Silvestri
  • Armatori: Losapio e Cappelluti. Timoniere: Leonardo Cappelluti
  • Poco Loco. Armatore e Timoniere: Massimo Rubini
  • Armatore e Timoniere: Natale Di Benedetto
  • Fab Four. Armatore e Timoniere: Gianvito Sasso
  • Giandalù. Armatore: Giuseppe Gadaleta Timoniere: Davide Gadaleta
  • Bavaria 31. Armatore e Timoniere: Pantaleo Lorusso
  • Armatore e Timoniere: Vincenzo Brandini
  • Armatore: Giovanni Tondolo. Timoniere: Antonio De Angelis
  • Gatta da Pelare. Armatore e Timoniere: Nicola Macina
  • Sound of Silence. Armatore e Timoniere: Antonio Di Bari
  • Momas II Armatore: Nicola Summo, Timoniere: Marino Carrante
  • Armatore: Biagio Capacchione. Timoniere: Michele Capacchione
  • Yellow Sock, Armatore e Timoniere: Claudio Valente
  • Contessa, Armatore: Nardo Paparella. Timoniere: Baldini Gian Mauro

Le foto sono state gentilmente concesse da Mariangela Salerno.