Bari – Il mercato prosegue nella sua evoluzione. Oggi primo test contro la Fiorentina

Sport

Dopo le fatiche della giornata di ieri e dopo la presentazione delle nuove maglie, oggi è il giorno della prima uscita a Moena contro la Fiorentina rimaneggiata in quanto la squadra A è negli USA per una tournée.

Nel frattempo il mercato continua nella sua evoluzione, e proprio ieri è stata una giornata movimentata fatta di un via vai di giocatori. Ma andiamo con ordine. A centrocampo il Bari è ben attrezzato ma il mercato prevede almeno altri due rinforzi. La novità assoluta in tal senso, è quella che conduce ad Andrea Schiavone, regista del 1993, che lo scorso anno ha totalizzato 23 presenze col Venezia. Mentre Siena, Livorno, Cesena, Modena e, appunto, Venezia le squadre dove ha militato totalizzando ben 179 presenze. La trattativa sarebbe a buon punto, ci sarebbe solo da definire la sua posizione con la squadra lagunare e poi triennale lo aspetterebbe qui a Bedollo.

Ieri intanto è arrivato Francesco Corsinelli, un centrocampista duttile che può lavorare sia a sinistra che a destra ma anche in difesa, un jolly insomma, e insieme a lui è arrivato Bruno Cascione un terzino destro. Mentre Nannini ha abbandonato il ritiro per accasarsi al Piacenza.

Si lavora, intanto, per Sabbione per il quale si attende che il Carpi abbassi le pretese. Per Perrotta invece, si aspetta che un giocatore del Pescara lasci la squadra abruzzese così da poter lasciar andar via Perrotta che è l’obiettivo principale, mentre Sabbione è appena al di sotto di un gradino quanto ad importanza.

In stand by c’è la trattativa che conduce a D’Ursi la cui squadra, il Catanzaro, chiede una cifra esorbitante (un milione di euro che dovrebbe sborsare il Napoli che poi lo girerebbe al Bari), tanti soldi. A centrocampo, di conseguenza, qualcosa si muoverà, troppi i giocatori in quel reparto, e l’orientamento cade su Feola e Bolzoni che potrebbero essere valutati nel ritiro per essere ceduti, Feola soprattutto che cerca una stagione di riscatto nonostante, entrambi, stiano lavorando sodo in ritiro per ritagliarsi uno spazio che, all’attualità, sembrerebbe di difficile attuazione.

Con Letizia venuto meno si lavora per una valida alternativa di categoria per occupare la casella di terzino destro che andrebbe ad irrobustire il reparto già occupato da Cascione.

Franco Ferrari è sempre più vicino al Bari, un ariete che andrebbe a completare la batteria di attaccanti, giocatore, Ferrari, che potrebbe scardinare le difese avversarie considerata la sua stazza. L’accordo col Genoa è pronto, per lui un triennale, si aspetta solo che si limi la cifra. Un acquisto decisamente importante.

Massimo Longo