Home Diritti & Lavoro Comunque vada

Comunque vada

Questo Esecutivo tira avanti, anche se all’”italiana”. La Penisola non ha la stoffa dei Grandi Paesi d’Europa per fare”scelte”importanti quando non ci sono i numeri. Restano ancora troppe posizioni “ibride” da definire. Perché, è meglio rammentarlo, i problemi prioritari della Penisola sono ben lungi dall’essere definiti.

I politici, alla fine, troveranno un tracciato operativo che non andrà a soddisfare nessuno; ma consentirà, forse, di portare avanti una Legislatura anche se non a tempo pieno.

 Sul fronte sociale l’incoerenza è palese. avevamo scritto che il 2019 non sarebbe stato l’anno della “svolta”. Ora lo confermiamo. A ben osservare, questo Governo non sarà in grado di tamponare, neppure in parte, la falla economica del Paese.  Si tornano a percepire venti di “polemica”. Per ora in sordina; ma sino a quando? L’economia del Bel Paese non può poggiare su posizioni ideologiche non suffragate da evidenti stimoli di ripresa produttiva e di coerenza politica.

 Le necessità imporrebbero d’andare oltre. Probabilmente, si è già perduto tempo prezioso. Dopo tante prove, non concluse, si è capito che per fare i “politici”, oltre all’onestà, ci vuole un’innata “stoffa”.Gli elettori, in questi anni di “magra, ” si sono fatti un’idea sugli eventi. N’è risultato che gli italiani avrebbero gradito essere informati “prima” di quello che si sarebbe avuto  in animo d’applicare “dopo”. I risultati elettorali dello scorso marzo ci avevano sorpreso. Oggi siamo amareggiati. Certo è che questo Esecutivo di Centro/Destra non s’è ancora qualificato. Potrebbe, ora, palesarsi il rischio di una governabilità”condizionata” del Paese.

Giorgio Brignola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui