150° partenza missionaria, sinodo sull’Amazzonia

Cultura & SocietàDiritti & Lavoro

150° partenza missionaria, sinodo sull’Amazzonia: un ottobre davvero straordinario, come vuole il Papa

L’editoriale di Giampietro Pettenon, presidente di Missioni Don Bosco 

Anticipiamo alla stampa l’introduzione del presidente di Missioni Don Bosco, Giampietro Pettonon, SDB, al numero che sarà inviato nei prossimi giorni:

Possiamo dirci fortunati a essere partecipi della 150a partenza dei sa- lesiani per le terre di missione. Un traguardo che molti – in primis lo stesso Don Bosco – hanno sognato ma che, nella precarietà della Sto- ria, non poteva neanche essere immaginato con certezza. Eppure da quando è partita la prima spedizione dei giovani cresciuti a Valdocco con destinazione Patagonia, il mandato missionario è stato ripetuto 149 volte fino a oggi. Domenica 29 settembre 2019 saremo presenti nella basilica di Maria Ausiliatrice, da cui tutto è partito, per condivi- dere l’emozione di quell’evento.

Questa partenza è alla vigilia del Mese missionario straordinario voluto da papa Francesco. I salesiani hanno risposto intensificando l’invito a nuovi “banditori e ministri” del Vangelo di lasciare la propria terra e le proprie consuetudini… per rendersi disponibili dove e come lo Spirito Santo ispirerà la loro azione e la loro preghiera. Missioni Don Bosco ascolterà ciò che emergerà dal Sinodo dei Vescovi sull’A- mazzonia che si svolgerà quello stesso mese. La condizione umana e spirituale dei popoli che vivono in quella foresta (sempre più circo- scritta dallo sfruttamento economico e dalla violenza sull’uomo e sul- la natura) riguarda l’intero pianeta. Avremo tutti modo di migliorare il nostro sguardo sul futuro e sulla sua evangelizzazione nel Terzo Millennio.

TerreLontane3_2019