Nave Alexa sotto sequestro

Politica & Diritti

La portavoce di Mediterranea Saving Humans, Alessandra Sciurba, nel corso di una conferenza stampa al molo del porto di Lampedusa dove si trova sotto sequestro nave Alex, ha chiarito che “l’unico indagato al momento e’ il comandante per un atto d’ufficio. Non e’ vero che l’equipaggio al momento e’ iscritto nel registro degli indagati”. “Essere in mare per ora è fondamentale. Nessuno avrebbe mai saputo nulla di queste persone che abbiamo soccorso in mare”. Lo ha detto Alessandra Sciurba, portavoce di Mediterranea parlando con i giornalisti a Lampedusa. “Abbiamo bisogno di aiuto per ripartire – dice – Ieri sera dopo lo sbarco i migranti ci hanno chiesto: ‘E ora chi salverà i nostri fratelli?’. Noi dobbiamo ritornare in mare immediatamente, siamo convinti che sia indispensabile andare a salvare queste persone”.

“Nel corso delle ore ci è stato reso impossibile potere procedere nella decisione di considerare La Valletta a Malta un porto sicuro perché le condizioni che ci venivano date erano sempre più impraticabili rispetto alla sicurezza delle persone “. Così Alessandra Sciurba di Mediterranea. “Nel momento in cui ci si dice che a 13 miglia dalle acque territoriali avremmo dovuto prendere a bordo di nuovo tutti e 46 ed entrare a Malta in queste condizioni si stava dando un ordine criminale. Non potevamo che dire no”.