Lecce, lo stadio cambia look per la serie A

Pronti 4 milioni per ammodernare la struttura, con Vivaticket nuovo partner. Per il futuro si punta alla copertura di tutti i settori

Sport

di Giuseppe Nuzzo

LECCE – Il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani ha presentato stamattina in conferenza stampa il progetto di restyling dello Stadio Via del Mare per la prossima stagione di Serie A.

Nuovo progetto. Scaduto il bando per la concessione dello stadio, la società giallorossa ha predisposto un nuovo progetto di interventi straordinari che sarà presentato nei prossimi giorni al Sindaco di Lecce, Salvemini. Uno stadio con una veste diversa, più accogliente e colorato. Un nuovo look che costerebbe intorno ai 4 milioni di euro. Pronta una nuova convenzione della durata di almeno dieci anni, con la società giallorossa che si occuperà della manutenzione straordinaria. Ma molto dipenderà dal Comune, proprietario dell’impianto.

Via le recinzioni in ferro, più attenzione per i disabili. Tra gli altri interventi in progetto, è prevista la rimozione delle recinzioni in ferro, che separano gli spalti dal terreno di gioco; al loro posto verranno installati dei pannelli di policarbonato trasparente, che andranno a migliorare la visuale dei settori più bassi dello stadio, soprattutto del settore della Tribuna est dedicato ai disabili.

Nuovi sediolini e servizi igienici. Come richiesto dalla Lega, verranno posizionati in tutti i settori dello stadio i nuovi sediolini, gialli e rossi, più spaziosi e tutti provvisti di spalliera. Grazia alla riapertura dei distinti, la capienza complessiva dello stadio rimarrà intorno ai 32000 posti, di cui circa 1200 riservati al settore ospiti. Verrà inoltre effettuata la manutenzione straordinaria di tutti i servizi igienici già presenti nello stadio, con la realizzazione di nuovi bagni interni agli spogliatoi, anche questo intervento richiesto dalla Lega.

Pista di atletica, tabellone e terreno di gioco. Le migliorie riguarderanno inoltre l’impianto acustico e il tabellone, che tornerà al suo posto, sopra la Tribunale Est, per la quale sono in corso prove di carico, Potenziato anche l’impianto di illuminazione, mentre verrà completamente rifatto il terreno della pista di atletica, che diventerà di colore azzurro. Infine, sarà rifatto il terreno di gioco: si interverrà su una parte più profonda (mai rifatta negli ultimi 17 anni) e ci sarà un nuovo impianto di irrigazione e drenaggio.

Copertura totale per la prossima stagione. Il Presidente Sticchi Damiani ha annunciato che se Taranto sarà una delle sedi per i Giochi del Mediterraneo del 2025, Lecce ospiterà quasi certamente le partite di calcio della manifestazione. In questo caso, il Coni destinerebbe una somma rilevante per il Via del Mare. “Ed è stata già fatta una richiesta – annuncia Sticchi Damiani – per la copertura totale dello stadio”. La candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo, dunque, potrebbe trasformarsi in una nuovo opportunità anche per ulteriori progetti dell’U.S. Lecce sullo stadio Via del Mare.

Vivaticket nuovo partner. Sul fronte della ricerca di nuove risorse per l’immediato futuro, invece, il Lecce indicherà nel progetto da presentare al Comune l’ingresso di un nuovo, Vivaticket, attualmente responsabile del ticketing della società giallorossa. La società – ha spiegato il Presidente – non intende realizzare un’area commerciale (allo stato ritenuta non fattibile), ma vorrà sfruttare le potenzialità dell’impianto leccese per la realizzazione di eventi, spettacoli e concerti, della cui organizzazione si occuperà Vivaticket. In occasione dei concerti, il palco sarà montato sulla pista di atletica e gli eventi avranno al massimo 10 mila spettatori, anche per non danneggiare il terreno di gioco, come accaduto in passato. “Credo sia la soluzione più realistica e più logica”, ha sottolineato Sticchi Damiani, alla presenza di Francesco Sponziello, responsabile finanziario di Vivaticket.

Nuova casa giallorossa. Infine, per l’inizio della prossima stagione la squadra giallorossa avrà a disposizione una nuova struttura per gli allenamenti. Si tratta del Resort Ristoppia di Lequile, a pochi km da Lecce, dotato di terreno di gioco a 11 (in fase di realizzazione) alloggi, piscina, palestra e ristoro.