Andria, Centro per l’Impiego chiuso

Politica & Diritti

Di Bari: “Ennesimo disastro di Giorgino. Arpal conferma importanza della riapertura”
“Il Commissario Straordinario dell’Arpal Massimo Cassano ha confermato l’importanza di avere anche ad Andria un Centro per l’Impiego. CPI chiuso a causa dello sfratto per morosità, dal momento che il Comune non aveva pagato l’affitto dei locali. Bisognerà aspettare che la nuova amministrazione metta a disposizione dell’Agenzia una nuova sede, poi l’Anpal provvederà ad effettuare tutti gli interventi necessari per garantirne l’idoneità ad ospitare il CPI. Ancora una volta la città deve ringraziare l’ex sindaco Giorgino per questo ennesimo disservizio”. Lo dichiara la consigliera del M5S Grazia Di Bari a margine dell’audizione in VI Commissione del Commissario straordinario dell’ARPAL Massimo Cassano sulla situazione dei CPI pugliesi.
“La Provincia di Barletta – Andria – Trani conta sei Centri per l’impiego – continua Di Bari – un numero superiore rispetto ad altre Province, ma Cassano ci ha rassicurati sulla volontà di mantenerli tutti aperti. Ci auguriamo che presto la situazione di Andria si sblocchi e i cittadini non siano costretti a girare per tutta la Provincia a causa del fallimento della vecchia amministrazione comunale”./comunicato