Tolleranze zero mediterranee e atlantiche

Politica & Diritti

Sulla quarantina di anime salite in cielo dal Ponte Morandi (abbattuto definitivamente ieri notiamo che la tolleranza zero del Ministro dell’Interno è a misura attenuata, mentre sulla quarantina di anime che sognavano di atterrare sul suolo italico a caccia di fortuna, la legge /anche quella dell’ultima ora il decreto sicurezza 2 la TOLLERANZA E’ ZERO E SI INVOCANO I CODICI DI GUERRA per la capitana tedesca alle prese con la tragedia di 40 persone a rischio nel mediterraneo.

La differenza dovrebbe venire da 6 miliardi di fatturato di ATLANTIA il grosso dei quali viene dai Caselli autostradali (corrispondenti alla Manovra chiesta dall’Europa per evitare la procedura di infrazione) che con artifizi e “benevolenze” varie, passano dalle tasche delle imprese e degli italiani che usano AUTOSTRADA DELL’ITALIA (DELLO STATO ITALIANO DEGLI ITALIANI PER INTENDERCI) .

Ricordo che da Parma a Tarvisio pagai oltre 30 euro, mentre per girare in Austria meno di dieci euro per una settimana, dove sul tratta per Graz oltre a qualche bella area di serivizio con bar alberghi ogni tot km ho visto dei super parcheggi serviti di acqua e toilette per i camionisti che debbono riposare.

In Italia abbiamo già descrtitto lo stato delle aree non grillizzate abbandonate a se stesse quando c’era qualcosa come una panchina ecc, disserviti alla grande con possibilità di esibizionismi comprensibili per urgenze prostatiche o di altro tipo anche per adulti.

La tragedia del Ponte Morandi e dei Pellegrini di Padre Pio di Avellino, ci riconsegna a gravi responsabilità in corso di accertamento ma che configurano una grande attenzione ai profitti (nei grill una peroni che alla coop si prende a 70 centesimi viene venduta a 4 euro ), così come le astuzie per adeguare le tariffe dei pedaggi a così tanti servizi, che costarono la carriera al Tremonti che si era opposto alle pretese atlantiche e che fu bruciato con il Milanese come ci racconto la Gabanelli a Report nel 2004 https://youtu.be/v1F8tX6Zq0c in un afflato pseudo liberista destro sinistro su cui dovrebbero riflettere in particolare a sinistra. D’altronde il Cavaliere e i suoi fanno gli interessi della finanza e alleati, mentre gli interessi degli italiani andrebbero protetti da altri…almeno in teoria.

C’è da riflettere da parte di tutti su questa Italia in mano a grandi Lobbisti pseudoliberisti monopolisti che mentre succhiano i soldi degli italiani, impoveriscono lo spirito e la potenza della Nazione che si fonda sul diritto la giustizia e la sicurezza dello Stato, non quella  da filmetto trumpista, sovranista fortissimo con i deboli e deboliswsimo con i forti

 Vincenzo Valenzi  

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@corrienpl.it