Bari – Tra la convenzione quinquennale per lo stadio ed il mercato

Sport

Ci siamo. Dopo lustri di tira e molla, dopo accordi provvisori vissuti sul filo di lana tra vecchie dirigenze ed il Comune di Bari, ecco che De Laurentiis si accaparra il San Nicola per cinque anni. Infatti proprio sul gong del bando di concorso, è arrivata la manifestazione di interesse proposta dal Presidente De Laurentiis volta all’assegnazione dello stadio per i prossimi cinque anni. La candidatura, per la verità, è stata l’unica arrivata al Comune di Bari e la relativa offerta verrà valuta la settimana prossima dopo che un apposita Commissione ne determinerà la proposta valutandone la conformità, dopo di che si prevederà all’assegnazione. Finalmente. Il Bari, dunque, occuperà lo stadio San Nicola senza vincoli annosi ed annuali così come si fece coi Matarrese coi quali – si ricorderà – si dovette, di anno in anno, provvedere alla concessione annuale con le relative diatribe tra chi avrebbe dovuto provvedere alle spese ordinarie e chi alle spese straordinarie. Al Bari toccherà la gestione ordinaria senza dover pagare alcun canone, con la possibilità di ottimizzare commercialmente gli spazi del San Nicola, mentre al Comune toccherà la manutenzione straordinaria, a cominciare dalla sostituzione dei seggiolini delle tribune est ed ovest che permetterebbe, tra l’altro, di ospitare partite Uefa, e finendo alla copertura dello stadio, ormai erosa dai venti. Inoltre, la chiusura del bando a favore di De Laurentiis, potrebbe consentire alle due parti di aprire un dialogo sul futuro, addivenendo ad una più lunga convenzione attraverso la quale si potrebbe discutere di un restyling più ampio dal momento che lo stadio versa in condizione davvero pietose, a cominciare dalla tribuna stampa divenuta, ormai, une vecchia centrale nucleare abbandonata a se stessa coi seggiolini che dondolano paurosamente, e i desk, ormai, inservibili senza dimenticare le prese di corrente non tutte funzionanti. Del resto lo stadio San Nicola ha potenzialità uniche rispetto ad altri stadi.

Nel frattempo si fa incandescente il mercato che, come si sa, aprirà ufficialmente lunedì. E oltre ai riconfermati che – lo ricordiamo – sono Neglia, Floriano, Di Cesare, Nannini, Hamlili, Bolzoni, Feola, Marfella e Simeri, si andranno ad aggregare nel ritiro di Bedollo alcuni giocatori le cui trattative a favore del Bari sono virtualmente concluse. Stiamo parlando di quelle di Kupis, 29 anni, proveniente dall’Ascoli, di Frattali, 33 anni, proveniente dal Parma, di Bifulco, 22 anni, proveniente dal Napoli, e di Corapi, 33 anni, proveniente dal Trapani. Mentre ad un passo sembra l’attaccante Franco Ferrari. Proseguono, invece, le trattative per portare a Bari Letizia, Perrotta e Antenucci. Nel frattempo è stata attivata una pista che porterebbe al mastino del Francavilla Folorunsho.

Massimo Longo