Caduti nel Naviglio due giovani disabili: uno è morto, l’altro è in gravi condizioni

Cronaca

I ragazzi, ospiti della comunità di Macherio, erano in gita con due accompagnatori

Questa mattina intorno alle 11, a Robecco sul Naviglio, due uomini di circa 30 anni portatori di handicap sono tragicamente caduti nel Naviglio Grande, durante una gita con i loro accompagnatori. I due giovani erano ospiti del centro diurno disabili di Macherio e stavano percorrendo su una carrozzina a tre ruote la pista ciclabile all’altezza di Cassinetta di Lugagnano, nella città metropolitana di Milano. Sulla pista, già sotto accusa perché priva di parapetto di protezione, secondo una prima ipotesi sembra che gli uomini si siano urtati e in seguito all’urto siano finiti in acqua. Uno di loro è riuscito a slacciare la cintura di sicurezza di cui i tricicli per disabili sono dotati ed è riemerso, subito recuperato. Rianimato sul posto dai soccorritori, è stato trasportato in condizioni gravi all’ospedale San Raffaele. Per l’amico non c’è stato nulla da fare, il suo cadavere è stato recuperato dai vigili del fuoco nel primo pomeriggio, il corpo era ancora legato alla cintura di sicurezza della carrozzina con cui è caduto in acqua. Sul posto i carabinieri della compagnia di Abbiategrasso, aperte le indagini per accertare la dinamica dell’incidente.

F. Moretti