“Casa delle Donne del Mediterraneo” incontro con l’autrice Adriana Ostuni

Diritti & Lavoro

BARI – E’ possibile fidarsi di ciò che appare? Dove si staglia la verità? Sulla falsariga di queste domande e sul leitmotiv dell’opera di Salvador Dalì si incentra il romanzo “Le verità apparenti” di Adriana Ostuni (Wip Edizioni), che sarà presentato venerdì 28 giugno prossimo, ore 18,30, presso “Casa delle Donne del Mediterraneo”, Piazza Balenzano, Bari. Una storia contemporanea segnata dalla contrapposizione tra realtà e finzioni, luci e ombre, e ambientata in una Bari ritratta in chiaroscuro, a cui fa da sfondo il tema dell’immigrazione e dell’integrazione sociale.

Una appassionata ricostruzione di una parabola relazionale di coppia costellata da illusioni e disincanto, da incertezze e amarezze, il sofferto resoconto di un declino coniugale raccontato sulla base di una crescita intima di un dolore. Un intreccio di vicende culminanti in un finale dai risvolti drammatici, che però non preclude la strada a un futuro venato di speranza. Dialoga con l’autrice Antonella Paparella, giornalista e membro del Direttivo SGD. La conversazione sarà intermezzata da letture tratte dal testo a cura dell’attrice Floriana Uva.

L’evento è organizzato dall’Associazione “Stati Generali delle Donne”, con ingresso libero. Adriana Ostuni www.adrianaostuni.it “Le verità apparenti”

http://www.wipedizioni.it/it/otw-portfolio/le-verita-apparenti/ WIP Edizioni, pp.356, euro, 15,00.

Fedele Boffoli