Le rievocazioni della battaglia di Civitate del 1053

Cultura & Società

Oggi, 22 giugno a San Paolo di Civitate (Fg) si rievoca una delle più importanti battaglie del Medioevo, quella di Civitate appunto del 18 giugno 1053 che vide contrapposti i Normanni di Umfredo d’Altavilla e un esercito di Suebi, italici e Longobardi coalizzati da papa Leone IX e guidati dal duca Gerardo di Lorena e Rodolfo, principe di Benevento.

La vittoria dei Normanni segnò la fine della dominazione bizantina e l’inizio di un lungo conflitto terminato solo nel 1059 col riconoscimento delle conquiste  nel Sud Italia e poi con la nascita del regno normanno.

E’ una grande occasione di rivalutazione del territorio della Val Fortore poco conosciuto ma ricchissimo di testimonianze culturali talora dimenticate.

Le manifestazioni cominceranno alle 16.00 con la visita dei luoghi della battaglia e proseguiranno alle 18.00 presso la sala del consiglio comunale con la conferenza “LA BATTAGLIA DI CIVITATE” moderata dallo scrittore e storico barese Enzo Varricchio.
Interverranno:

dr. Francesco Marino, sindaco di San Paolo di Civitate

Sabrina Rosito, assessora Cultura/archeologia Comune di San Paolo di Civitate

– dott. Italo Maria MUNTONI, Responsabile area II Patrimonio Archeologico – Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province BAT e Foggia, argomento da trattare: Saluti della Soprintendenza e introduzione al contesto territoriale

– prof. Edoardo SPAGNUOLO, storico e ricercatore campano, argomento da trattare: “Processo storico che condusse alla Battaglia di Civitate”

– dott. Giuseppe DI PERNA, studioso di Storia Medievale, cultore della materia (Storia Medievale) presso l’Università di Foggia, è presidente del Centro Studi per il Medioevo di Capitanata e Mezzogiorno d’Italia , argomento da trattare: “La Battaglia di Civitate”

– dott.ssa Raffaella CORVINO, laureata in archeologia presso l’Università degli studi di foggia, dipendente del Comune di San Paolo di Civitate e responsabile dei servizi museali e archeologici, ha curato il progetto di completamento musealizzazione dell’ex Convento Sant’Antonio di Padova e dell’attuale allestimento del Museo Civico Archeologico, argomento da trattare: “la Torre di Civitate: primi dati di un’analisi archeologica dell’edificio”