Bersaglieri: 183° anniversario della costituzione

Politica & Diritti

Il Comandante Col. M. Melchionna apre le porte della Caserma F. Trizio

Cerimonia commemorativa 183°anniversario costituzione Corpo Bersaglieri

Giovanni Mercadante

Comandante Col. Michele MELCHIONNA

Grande cerimonia martedì scorso 18 giugno 2019 nella Caserma F. Trizio in occasione del 183° anniversario della costituzione del Corpo dei Bersaglieri.

Una giornata splendidamente soleggiata che  ha fatto da cornice alla solenne manifestazione, durante la quale il Comandante del 7° Rgt. Bersaglieri, Col. Michele MELCHIONNA ha fatto gli onori di casa a tutti convenuti. Presenti autorità civili e militari, tra cui la sindaca avv. Rosa Melodia, il Presidente  Interregionale Sud dell’Associazione Bersaglieri Eugenio Martone e la rappresentanza della Sezione di Altamura.

Lo schieramento in armi al comando del Col. M. Melchionna è stato rassegnato dal Comandante della Brigata meccanizzata “Pinerolo”, Gen. Francesco BRUNO.

Da destra: Gen. F. Bruno; Col. M. Melchionna; sindaca R. Melodia,    Presidente Eugenio Martone

Nell’allocuzione del Comandante del 7° Rgt. è stato sottolineato che il Corpo dei Bersaglieri è una specialità dell’Arma della Fanteria dell’Esercito italiano e ogni 18 giugno si festeggia l’anniversario della loro costituzione avvenuta nel 1836 ad opera dell’allora Cap. Alessandro la Marmora, il quale impose un decalogo in cui si doveva riconoscere il singolo bersagliere unitamente al suo  simbolo identitario per eccellenza: il capello piumato, il fregio e i colori cremisi. Inoltre, è stato dichiarato che la specialità bersaglieresca e il  7° Rgt. in particolare, sia la più attenta a recepire le innovazioni in campo tecnologico e a farle proprie, utilizzandole in tutti i teatri operativi, dove la Forza Armata ha impiegato il bersagliere.

Durante la breve e sentita cerimonia si è potuto assistere ad un “saggio ginnico”, dove  i bersaglieri del 7° si sono cimentati in salti e acrobazie che hanno lasciato stupiti gli ospiti;   inoltre è stata data una dimostrazione del metodo di combattimento militare, mentre sul piazzale  è stata allestita  una mostra statica dei mezzi e materiali in uso al reggimento.

Alla manifestazione ha partecipato anche un veterano di guerra, oggi al suo 101° compleanno: Milo Marco, di Palo del Colle, accompagnato dal Mar. Cosimo Solimini. Partecipò col suo reggimento durante la seconda guerra mondiale sul fronte italo-balcanico (ex Jugoslavia, Albania).

Mezzi schierati: al centro Il Gen. F. Bruno e il Col. M. Melchionna

  Dimostrazione di salto ginnico

L’evento è stato solennizzato dagli stacchi della Fanfara del 7° Rgt. Bersaglieri diretto dal Mar. Giovanni Carrozzo.

Il veterano di guerra, bersagliere Milo Marco accompagnato dal                    Mar. Cosimo Solimini