Mai parole nuove nelle apparizioni mariane

Cultura & Società

Un lettore sul blog di un noto settimanale chiede come mai la Madonna apparirebbe sempre a persone poco istruite o addirittura analfabete. In realtà, anche persone non ignoranti  hanno riferito di aver avuto apparizioni mariane. Interessante, però, è osservare che i “messaggi” ricevuti sono perfettamente rispondenti al grado di cultura del veggente. Non accade mai che la Madonna dica ai veggenti qualcosa che sia al di fuori delle loro cognizioni. Mi spiego meglio: un insegnante può comunicare ai propri alunni concetti nuovi, persino parole nuove, inesistenti nel loro vocabolario. La Madonna non comunica mai concetti nuovi, né parole nuove ai veggenti. La Madonna di Kibeho, ad esempio, disse alla sedicenne Alphonsine Mumureke: “Io sono la Madre del Verbo”, ed è ovvio che le studentesse del collegio gestito da suore, avessero sentito parlare del Verbo e della Madre, e certamente qualche suora aveva spiegato alle alunne che la Madonna era la Madre del Verbo. A Marie Ratisbonne,  ebreo convertito al cristianesimo, la Madonna non disse una parola. La cosa interessante, però, è l’immagine della Madonna che egli vide: la stessa che era effigiata sulla Medaglia Miracolosa che portava sul petto per ragioni non di fede. La stessa immagine che era nella sua mente. Non sarebbe stato più logico, più credibile il miracolo, se gli fosse apparsa l’immagine di una donna della Palestina, e lui avesse ugualmente capito con certezza che si trattava della madre di Gesù? La Signora di Lourdes disse a Bernadette: “Io sono l’Immacolata Concezione”. Peccato non si fosse annunciata in quel modo a qualche bambina prima e non a distanza di qualche anno dalla promulgazione dell’articolo di fede. Niente di veramente nuovo neppure per la veggente di Lourdes.