Lectio magistralis sul tema “La comunità luogo di bellezza”

Cultura & Società

TARANTO – Sarà un appuntamento nell’appuntamento quello organizzato dal consigliere regionale Gianni Liviano e dall’associazione “Le città che vogliamo”.

Martedì 11 giugno, alle ore 18.30 nel chiostro dell’istituto di San Michele sede dell’istituto di Alti studi “G. Paisiello” in via Duomo, Paolo Verri, direttore generale della Fondazione “Matera 2019” terrà una lectio magistralis sul tema “La comunità luogo di bellezza”. L’incontro rientra nell’ambito di “Quando la politica è bella”, percorso di formazione alla politica organizzato da Liviano e incentrato sul tema “La comunità” e che ha visto in precedenza gli interventi del caporedattore de Il Mattino, Marco Esposito, di mons. Francesco Savino, vescovo di Cassano allo Jonio, di mons. Giovanni Ricchiuti, vescovo di Acquaviva, delle sorelle Tatiana e Andra Bucci, testimoni della Shoah, del magistrato Armando Spataro.

Ma la serata sarà l’occasione per presentare un progetto che vede, in occasione delle iniziative di Matera capitale della cultura europea 2019, in sinergia Taranto e la città dei sassi.

Si tratta di “Taranto Ipogea virtual tour”, un dvd interattivo agile, curato in tutti i particolari, facilmente utilizzabile, suggestivo e così reale da avere la sensazione di trovarsi realmente a camminare nell’interno dell’ipogeo di palazzo Baffi o nel frantoio normanno o nella grande cisterna medievale o, ancora, discendere nei cunicoli che portano al Mar Grande.

Il dvd interattivo realizzato dall’associazione Taranto ipogea, presidente Alessandro Litrenta, con i 10mila euro donati dall’associazione “Napoli sotterranea” di Enzo Albertini nell’ambito di una cooperazione tesa al rilancio della nostra città, sarà di scena (tutti i dettagli saranno resi noti successivamente) a Matera dove i tantissimi turisti, oltre agli stessi materani, potranno ammirare la bellezza, e le suggestioni che essa suscita, degli ipogei tarantini e magari, perché no, decidere, dopo una visita alla Città dei Sassi, di fare una puntatina a Taranto per toccare con mano le sue bellezze.