Stop a codice appalti

Politica & Diritti

Via libera al Senato alla sospensione del Codice degli appalti prevista dal decreto Sblocca cantieri. La norma è stata approvata con 174 voti a favore, 55 contrari e 40 astenuti. La norma sospende fino al 31 dicembre 2020, l’obbligo per i Comuni di fare gare attraverso le stazioni appaltanti.

I Comuni, inoltre, non avranno più l’obbligo di scegliere i Commissari di gara tra gli esperti iscritti all’albo Anac. Resterà, invece, il limite ai subappalti per un massimo del 40% e l’obbligo di indicare la terna dei subappaltatori in sede di offerta per le gare sopra la soglia comunitaria.