Tosap a Massafra

Ambiente & Turismo

MASSAFRA – L’amministrazione Quarto  aumenta ancora le tasse comunali .
I massafresi da quest’anno pagheranno la TOSAP  mentre l’Irpef comunale colpirà anche i  cittadini con reddito superiore a 8mila euro annui . Il 27 marzo è stato approvato “un Bilancio di sacrifici” come lo ha definito l’assessore al bilancio Raffaele Luce. Ovviamente i sacrifici sono per i cittadini vista la gestione irresponsabile dell’amministrazione Quarto. Sacrifici che le famiglie massafresi stanno scoprendo in questi giorni ricevendo le cartelle di pagamento della TARI e della TOSAP  .
La TOSAP sui passi carrabili e sulle interruzioni di marciapiedi  significa un prelievo forzoso di  160mila euro  dalle tasche dei cittadini. Eppure nel dicembre 2017, quando l’amministrazione Quarto stava preparando il Bilancio 2018, in una nota stampa i consiglieri comunali Antonio D’Errico e Nicola Zanframundo, rispettivamente capigruppo consiliare delle liste “Quarto Sindaco” e “Centristi per l’Europa”, esprimevano il loro dissenso alla reintroduzione della TOSAP a Massafra.
I due esponenti della maggioranza invitavano il Sindaco a non applicare la TOSAP affinché non si determini un aumento della pressione fiscale sui cittadini e sulle attività produttive. I due politici giustificavano la richiesta  dicendo : « E’ necessario mantenere invariato il livello complessivo di pressione fiscale per i tributi locali soprattutto quando a fronte di una tassa richiesta non corrisponde un adeguato servizio per i cittadini infatti la città non è dotata di un servizio di rimozione coatta delle automobili tramite carro attrezzi.».
« L’incasso stimato dalla TOSAP -scrivevano Zanframundo e D’Errico – per i passi carrabili di circa € 120.000 non risolvono di certo le problematiche finanziarie che ogni ente locale è obbligato ad affrontare.».
Allora la maggioranza decise di non far pagare la TOSAP.
A distanza di un anno  le problematiche restano invariate , l’amministrazione vicina al  centrodestra si è rimangiata le sue parole ed ha imposto ai massafresi nuovamente la TOSAP.
La coerenza della amministrazione Quarto è durata un anno. Le uniche certezze  con quest’amministrazione, che si nasconde dietro un falso civismo, sono che i cittadini e i lavoratori massafresi hanno  più tasse e meno servizi.

Angelo Notaristefano
segretario dei Giovani Democratici