Incontro sul bullismo Formare Puglia

Cultura & Società

Da una recente indagine effettuata nelle scuole superiori italiane è emerso che un ragazzo su due subisce episodi di violenza verbale, psicologica e fisica e che il 33% di questi è vittima ricorrente.

Parlare di bullismo significa perciò raccontare un fenomeno diffuso, reale, che colpisce prevalentemente gli adolescenti, minando la loro serenità, in maniera profonda, a volte definitiva. Ecco perché è importante intervenire su più fronti, prima di tutto rompendo muri e silenzi.

Chi subisce bullismo spesso non parla, tiene tutto dentro, perché si vergogna, perché pensa di essere “sbagliato”,  e allora, magari, preferisce affidare il proprio stato d’animo alle pagine di un diario che viene letto quando è ormai troppo tardi.

Come è accaduto al ragazzo di Torino che si è tolto la vita dopo aver scritto alla madre lettere che la donna ha potuto leggere solo dopo la sua morte.

A questo ragazzo e alla sua tragica storia si sono ispirati i due giovani artisti pugliesi, Pasquale Pisicoli e Antonino Milli, del duo musicale Robin, nel video di rara delicatezza e sensibilità “Fammi Volare”.

Dall’esigenza di aprire un confronto a più voci, partendo proprio da questo video, che usa musica, immagini e parole per trasmettere un messaggio importantissimo, nasce l’iniziativa promossa dall’Ente di Formazione Formare Puglia dal titolo “Fammi volare…Fuori dal bullismo”, che si svolgerà a Taranto lunedì 27 maggio a partire dalle ore 10 nella sede di via Calabria 25/27 A.

L’incontro, rientra nelle attività extracurriculari dei progetti di Obbligo Formativo finanziati dalla Regione Puglia denominati  “Operatore della Ristorazione ind.1 – Preparazione Pasti” e “Operatore del Benessere ind.2-Estetica”.

Dopo la presentazione dell’iniziativa da parte del presidente dell’Ente dott. Angelo Lorusso, Antonio Milli e Pasquale Pisicoli presenteranno il video musicale.

Seguirà l’intervento del dott. Egidio Francesco Cipriano, psicologo esperto in tematiche di bullismo e cyberbullismo il quale punterà  l’attenzione sia sulle vittime che sui “carnefici”.

L’incontro gode del patrocinio dell’Ordine degli Psicologi,  dell’Associazione Italiana per il Benessere Psico Fisico “Memento Futuri” e  dell’AICA Associazione Italiana per il Calcolo Automatico.

Chi è Egidio Francesco Cipriano

Già docente a contratto presso le Università di Teramo e di Chieti, referente di zona AICA,  inizia la sua attività lavorativa e di ricerca nell’ambito delle nuove tecnologie e nello sviluppo di strumenti software intelligenti, diventa Presidente della Società delle Scienze Informatiche e Tecnologiche e si occupa di Cybersecurity, CyberIntelligence e CyberCrime; è autore di diversi testi, quali “Bullismo e Cyberbullismo – Comprendere per Prevenire” per Amazon, Eucip Business & System Analyst per i tipi di Hoepli e altri; ben presto realizza che l’informatica si pone spesso come una riduzione di quello che l’uomo suppone essere la struttura della sua mente. Inizia così i suoi studi negli USA e in Italia, in ambito psicologico della comunicazione, della psicogenealogia, della mindfulness e della PNL non trascurando la Psicologia Analitica di C.G. Jung. Laureatosi in Psicologia consegue in seguito tre master universitari di specializzazione in “Mediazione Familiare e negoziazione del conflitto”, “Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione” e “Didattica avanzata”.

Chi sono i ROBIN 

Il brano Fammi volare parla di una storia vera, di bullismo, quello che si innesca nelle parole crude dei leoni da tastiera, quello con cui tutti gli adolescenti più deboli ogni giorno combattono entrando nei loro canali social. Parla della voglia di realizzare i propri sogni che però svaniscono a causa di un dito puntato contro; della voglia di potersi sfogare con la persona più importante della vita, una madre, ma si ha paura che possa soffrire per il proprio male e quindi si preferisce scrivere tutto in un diario.

Non si deve impedire a nessuno di provare a realizzare i propri sogni né tantomeno a lasciarli chiusi in un cassetto. “Mai, un cuore può restare chiuso in gabbia… MAI!”

Antonino nato a Taranto, si avvicina alla musica fin da bambino partecipando alle selezioni dello zecchino d’oro e prendendo parte a cori ecclesiastici. In seguito entra a far parte come frontman di due cover band (MODA’, MUSE). Il percorso si arricchisce nell’ambito del musical prendendo parte nei panni di Benvolio nella rivisitazione in chiave rock del ROMEO E GIULIETTA.

Pasquale nato a Matera, cresciuto a Gravina in Puglia. Amante dell’arte in generale scrive la sua prima canzone a 15 anni usando una chitarra e delle pentole come batteria registrando il tutto su una musicasetta. Col passare degli anni continua a scrivere canzoni e conservandole nel cassetto