End polio now: la campagna del rotary international

Benessere & Medicina

End polio now: la campagna del rotary international che punta ad eradicare la poliomielite

La campagna di “service” attivo in campo sanitario è giunta al suo trentesimo anniversario.

Lo scorso ottobre 2018 si è celebrato il 30mo anniversario della campagna di prevenzione globale denominato “END POLIO NOW”, promosso dal Rotary International in tutti i club dei numerosi distretti distribuiti nel mondo. La campagna “END POLIO NOW” vede il Rotary impegnato come attore principale insieme ad altri partners pubblici e privati, come la World Health Organization (WHO), lo US Centers for Disease Control and Prevention (CDC), lo United Nations Children’s Fund (UNICEF) e la Bill & Melinda Gates Foundation.

Il Rotary è una associazione il cui fine ultimo è il “service”, ossia il servizio verso le categorie piu deboli o verso quelle realtà che meritano un supporto ed una attenzione speciale: in ambito sanitario, certamente la campagna per eradicare la poliomielite è quella che ha coinvolto le maggiori risorse dei soci rotariani. La risposta a questi sforzi è stata davvero stupefacente; infatti, il Rotary International, unitamente agli altri 4 partners principali, ed agli innumerevoli partners e sostenitori occorsi negli ultimi 30 anni, ha contribuito a ridurre i casi di polio di oltre il 99,9 percento. Ad oggi, solo 3 Paesi restano vulnerabili a tale terribile patologia: Nigeria, Afghanistan e Pakistan. Tuttavia, la presenza di questi “focolai” rende indispensabile proseguire gli sforzi per evitare una recrudescenza della diffusione del virus. Si calcola, infatti, che se anche con il 99,9% di riduzione dei casi, si decidesse di sospendere le vaccinazioni, come risultato drammatico avremmo che entro 10 anni oltre 180.000 bambini all’anno resterebbero paralizzati dagli effetti nefasti di questa terribile forma patologica.

Il Rotary ha messo in atto, negli ultimi 30 anni, diverse strategie di intervento: dalla vaccinazione nei Paesi in via di sviluppo al supporto a coloro che si occupano dell’assistenza sanitaria sul campo, addestrando il personale di laboratorio a riconoscere il virus e lavorando con i governi di tutto il mondo. Nelle ultime edizioni della campagna “END POLIO NOW”, si è anche pensato di unire il messaggio visivo alla valorizzazione delle tipicità paesaggistiche presso ciascuna delle sedi rotariane, attraverso la proiezione del messaggio “END POLIO NOW” sulle pareti di monumenti e costruzioni storiche, con effetti davvero suggestivi e che hanno raggiunto l’obiettivo di far parlare la cittadinanza di questa campagna di prevenzione globale.

L’obiettivo del Rotary è l’eradicazione totale della poliomielite, ed oggi più che mai si vede realizzabile questo ambizioso obiettivo.

L’obiettivo della campagna “END POLIO NOW”, d’altro canto, è anche quello di raggiungere tutta la popolazione mondiale, soprattutto i paesi in via di sviluppo, con i messaggi di informazione ad essa associati.

L’auspicio è che il Rotari International riesca a raggiungere presto l’obiettivo preposto, dando una tangibile prova che l’impegno vero e solidale può raggiungere obiettivi inimmaginabili e di portata globale.

Dott. Marco TATULLO