Di Maio ‘desaparecido’

Politica & Diritti

Era uno dei protagonisti più attesi di questa notte elettorale ma per ascoltare dalla sua viva voce un commento ai risultati del voto europeo i giornalisti dovranno aspettare domani pomeriggio. Luigi Di Maio non si fa vedere nella sala della Lupa di Montecitorio, messa a disposizione dalla Camera come punto stampa per le dichiarazioni post-voto. Il capo politico grillino preferisce rimanere chiuso negli uffici del gruppo 5 Stelle con lo stato maggiore grillino (tra i presenti il ministro Elisabetta Trenta, i sottosegretari Stefano Buffagni e Vincenzo Spadafora, oltre ai vertici della comunicazione) per monitorare l’esito di questa tornata elettorale che vede il suo Movimento scavalcato dal Pd, mentre la Lega di Salvini veleggia oltre il 30%.

“Siamo stati penalizzati dall’astensione, soprattutto al Sud, ma ora testa bassa e lavorare, restiamo comunque l’ago della bilancia in questo governo e da qui in avanti più attenzione ai territori”: questo il ragionamento espresso da Di Maio ai suoi, poi sintetizzato in una nota stringata. Sono quasi le due quando la comunicazione M5S fa sapere che il vicepremier parlerà al Mise intorno alle due e mezzo del pomeriggio, a margine del tavolo su Mercatone Uno. Sarà quella l’occasione per analizzare il quadro politico disegnato da una tornata elettorale che ha ribaltato i rapporti di forza all’interno del governo.