Incontro Di Gioia – Emiliano. M5S: A cosa sono serviti 4 anni di mandato?”

Politica & Diritti

Incontro Di Gioia – Emiliano. M5S: “Si preoccupano oggi del rilancio dell’agricoltura. A cosa sono serviti 4 anni di mandato?”

Nota dei consiglieri regionali del M5S Puglia.

“Quello a cui stiamo assistendo è l’ennesimo teatrino di questa Giunta. Una pantomima, quella tra Emiliano e l’(ex?) assessore Di Gioia, che di certo non serve a migliaia di agricoltori ormai in ginocchio. Leggere che si sono incontrati oggi per parlare delle vertenze dell’agricoltura pugliese ci fa sorgere un interrogativo: che hanno fatto in questi 4 anni? Non sappiamo se ridere o piangere al pensiero che Di Gioia si stia dando da fare per l’agricoltura più in una settimana da ex assessore che nei tre anni precedenti.
Ci auguriamo per lui che dopo l’operazione verità della scorsa settimana non stia neanche prendendo in considerazione l’ipotesi di ritirare le sue dimissioni: se così fosse non sapremmo scegliere chi rasenti maggiormente il ridicolo tra lui ed Emiliano, che si ricorda dell’agricoltura solo quando rischia di perdere l’ennesimo pezzo della sua maggioranza, che ormai fa acqua da tutte le parti come dimostra anche il Consiglio di oggi durato in tutto circa mezz’ora.
Dopo anni in cui denunciamo il fallimento delle politiche agricole della Regione, dalla gestione del PSR al contrasto della Xylella passando per Arif e Consorzi di Bonifica, apprendiamo che la settimana prossima verranno convocate conferenze tecniche, riunioni di maggioranza e chi più ne ha più ne metta per cercare di rilanciare l’agricoltura, a cui parteciperà anche Di Gioia, non sappiamo a quale titolo. In qualità di consigliere regionale? Allora chiediamo che a quelle riunioni vengano invitati anche gli altri consiglieri che dall’inizio della legislatura si occupano seriamente della materia.
Sinceramente oggi se fossimo agricoltori ci sentiremmo offesi da questa che sa di presa in giro creata ad arte per giustificare il ritorno in Giunta dell’assessore. Speriamo di sbagliare, ma purtroppo ormai questo governo regionale ci ha abituati al peggio”.