Massafra e il fascismo

Cultura & Società

Il documentario Massafra e il fascismo, dalla fondazione dei Fasci di combattimento al Concordato tra Stato e Chiesa (1919 – 1929), realizzato da Giovanni Matichecchia e Lucia Palmisano, con la supervisione scientifica del prof. Cosimo Damiano Fonseca e il Patrocinio della Sezione di Taranto della Società di Storia Patria per la Puglia, verrà proiettato il prossimo 21 maggio, alle 18.30, presso il Palazzo della Cultura di Massafra. Il documentario raccoglie il copioso materiale dell’Archivio Fernando Ladiana. Si tratta, in buona sostanza, di documenti e immagini del primo periodo fascista, in larga parte inediti. Il documentario della durata di 36 minuti, si colloca in un percorso avviato con Massafra, dalle origini all’inizio della prima guerra mondiale e proseguito con Massafra durante la prima guerra mondiale. Il racconto del percorso storico di questa cittadina prosegue con “Massafra dal 1929 all’inizio della seconda guerra mondiale” (1939) e “Massafra durante la seconda guerra mondiale fino alla nascita del Consiglio d’Europa (1949)”.  L’ingresso è libero.
Questa volta cerchiamo di approfondire le origini del fascismo per capire che cosa ha significato la maggioritaria adesione alla cultura dell’odio e della violenza. Quanti hanno aderito convintamente e quanti invece si sono lasciati trascinare dal conformismo? Massafra è stata comunque solido baluardo di antifascismo. Pagine di storia da guardare con occhio distaccato per coglierne i più profondi significati. La nostra Costituzione ha dato una significativa svolta alla vita democratica del Paese anche se i timori per forme più raffinate di fascismo continuano ad alimentare il dibattito di storici e politologi.