Antonio Giampietro vede realizzarsi un sogno

Diritti & Lavoro

Antonio Giampietro, laureato in lettere, insegnante e autore di tanti bei libri di poesia si è candidato al Consiglio comunale nelle fila del Partito Democratico. Lo accompagna. sempre e dovunque. i suoi occhi a quattro zampe, una straordinaria labrador nera. Si, Antonio è non vedente, impegnato da sempre nel sociale. Ricordo con quanto ntusiasmo realizzava le cene al buio, una cena-lezione per far capire, in modo leggero e mai demagogico,, a noi che la vista l’abbiamo cosa significa esserne privi. Ma per noi è un attimo, un paio d’ore al massimo, non così per chi l’ha persa o non l’ha mai avuta.

La manifestazione elettorale nella Bottega di Dafne a via Isonzo, accanto al liceo artistico, dove Antonio mi aveva invitato, tutto è stato fuorchè un noioso comizio. Musica leggera live, con cantante e chitarrista, lettura di poesie dello stesso Giampietro, improvvisate da Marilena Teodoro, titolare della bottega e candidata al Municipio a sostegno di Antonio Giampietro nella lista Decaro per Bari. Circondati da tante, belle opere d’arte, quelle che la bottega espone tutti i santi giorni.

E in chiusura Anonio Giampietro ci ha spiegato che la sua candidatura ha un perchè: vuol restituire a Bari ed ai suoi cittadini, tutto quello che da loro ha avuto, che è davvero tanto. Antonio, quando ha un sogno, s’impegna per realizzarlo e trasformarlo in fatti concreti.

Riuscirà anche questa volta? Lui ne è convinto perchè il suo sogno è divenuto il sogno dei tanti che è riuscito a convincere a candidarsi accanto a lui. In politica, come nel sociale. Antonio è un trascinatore, un vero condottiero  a cui è difficile dire di no.

Ad maiora, Antonio. Ma, prima di chiudere, permetetemi di riportare quì la sintetica definizione con cui Marilena Teodoro ha descritto Antonio: “E’ una persona per bene”. Ed in politica, come nel mondo, ne servono tante.

Gianvito Pugliese