Custodia cautelare in carcere per Armando Del Re

Cronaca

Alessandro Buccino Grimaldi il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Siena ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il 28enne Armando Del Re accusato di essere l’autore dell’agguato in cui è rimasta coinvolta la piccola Noemi. Nella mattinata è fissata l’udienza di convalida del fermo per il fratello minore Antonio Del Re, accusato di avergli fornito supporto logistico.

Ricordiamo i fatti, i fratelli Del Re sono stati arrestati perché ritenuti gli autori della sparatoria avvenuta lo scorso 3 maggio, in Piazza Nazionale, a Napoli. In realtà l’obiettivo del loro agguato era il 32enne Salvatore Nurcaro, pregiudicato. Armando Del Re è stato accusato di essere l’autore materiale dell’attentato alla vita di tre persone e della pianificazione dell’agguato nei confronti di Nurcaro, mentre il fratello Antonio è stato accusato di complicità.

Dopo la convocazione in questura, il 29enne Armando Del Re capisce immediatamente che è finito nel mirino delle indagini sul ferimento di Noemi. I due killer pensano bene di darsi alla macchia, trovando un primo rifugio a Marano, poi cambiano il loro piano, si sbarazzano dei cellulari criptati in loro possesso e decidono di andare ognuno per la propria strada. Dopo la fuga dalla Campania, Armando viene arrestato in un autogrill della Siena-Betolle. Antonio invece trova rifugio da alcuni conoscenti a Nola, dove però viene fermato dalle forze dell’ordine.

Francesca Moretti