Toritto,  sbalorditivo pressapochismo amministrativo

Cronaca

Trattasi di pressapochismo amministrativo oppure incapacità di gestire  il Pubblico interesse ?

Toritto, paese di 8000 anime, com’è noto, è ammiistrato da una minoranza di centro-sinistra  presentatosi come lista civica,  conseguente all’inadeguatezza , all’egocentrismo di leader di  una vasta area politica di Centro-destra nel trovare un momento unitario. Un peccato ‘originale’ , per altro, di storica memoria.

E’ da poco che è comparso un Manifesto che ha tappezzato l’intero paesese,bacchettando, sostanzialmente, i cittadini sul rispetto delle regole :  anarchia nel parcheggiare le auto ovunque, escrementi di cani lasciati qua e là, rifiuti non sempre gestiti correttamente,…). Nulla dice,tuttavia,  il predetto manifesto quale sia o quantomeno quale debba essere il ruolo dell’Amministrazione comunale; ai cittadini  , non è dato saperlo. Di certo si evince che il disamministrare il comune non è  colpa   dell’Amministrazione.

Qualcuno in paese ha ‘sussurrato’ la metafora del lupo, con tanto di rispetto per l’animale,  con lo sguardo rivolto alla morale: Il lupo perde il pelo ma non il vizio.

Basta affacciarsi sul teritorio comunale per respirare  un senso di caos e incapacità ammiistrativa o di pressapochismo poliitico.

Alcuni esempi  di vita  quotidiana: branchi di cani che bivaccano lunghe le strade del paese lasciando pericolosi escrementi, tabelloni  elettorali per il rinnovo del Parlamento europeo  fissati con paletti che fuoriescono pericolosamente per circa 40 cm dal suolo; talunni sono  ubicati in una zona  ove trasita la maggior parte della popolazione scolastica  torittese e molti bambini  la percorrono da soli. Di più. A qualche metro  è posta l’uscita di sicurezza, in caso di esodo, della scuola Media  per possibili e ipotetici  pericoli (terremoti, incendi, ed altro).. Alcune bottiglie di plastica  di una nota industria di acque minerali   coprono le punte dei pericolosi paletti. Forse sono bottiglie omologate per tale funzione?  Sarebbe ineressante saperlo, ha affermato un  cittadino che ha preferito l’anonimato,indignanto per siffatta superficialità in materia di sicurezza e tutela dei piccoli studenti  e cittadini tutti. E’ la conseguenza della atipicità del sistema elettorale a turno unico  per cui una minoranza eletta con il circa il 35% dei consensi governa il piccolo pese pedemurgiano.

Toritto, i pericolosi paletti che reggono i cartelloni elettorali

In un punto in cui centinaia di bambini lo percorrono ogni

giorno,  posto, altresì, a pochi metri da una uscita di sicurezza in caso

di esodo della Scuola Media.

Altro comune viciniore:  cartelloni elettorali

Collocati nel rispetto della normativa sulla sicurezza

e della incolumità dei propri cittadini.

Un branco di cani randagi  lungo una nota strada del paese.

I loro escrementi rappresentano un serio  pericolo per la salute dei cittadini

Vincenzo SERVEDIO