L’invito  

Politica & Diritti

Mentre prendiamo atto che le nostre riflessioni sul fronte politico nazionale sono motivo d’interesse per i Connazionali che ci seguono dall’estero, riteniamo opportuno che i loro suggerimenti in materia siano inviati anche ai Partiti che in Italia sono, purtroppo, restano di riferimento per gli italiani all’estero.

Copia, certamente, può essere trasmessa alla nostra Redazione che potrà utilizzarla, se o quando, lo riterrà più opportuno. “Radici”, e lo ripetiamo resta solo un tramite tra eletti ed elettori. Nulla di più. Il nostro Editore, Uff. Dott. Antonio Peragine, non ha mai trascurato l’opinione dei lettori che vivono “altrove”. Per scelta, ma anche per opportunità, questa testata non intende però schierarsi con nessuno.

Nello spirito di “Radici”, siamo disponibili a segnalare le proposte di chi crede che la politica italiana non possa dimenticare chi vive lontano dal Bel Paese. Questa è una moltitudine che fa “buon gioco” solo al momento del voto. Situazione che non abbiamo mai condiviso. Gli italiani all’estero, che sono milioni, hanno diritto ad avere un loro ruolo politico più specifico in Patria. “Radici” s’è prefissa questa primaria finalità.

Tra poche settimane, ci sarà il voto per il rinnovo del Parlamento UE. Prima dell’evento, c’è ancora il tempo per essere propositivi. Indipendentemente da come sarà gestita, dopo, l’Europa Stellata.

Giorgio Brignola

redazione@progetto-radici.it

www.radici.it