Preparativi di Eurovision vanno avanti nonostante escalation a Gaza

Politica & Diritti

© AFP 2019 / JACK GUEZ

I razzi palestinesi nella parte meridionale d’Israele non hanno avuto ripercussioni sul programma di Eurovision a Tel Aviv, dove i partecipanti al festival musicale internazionale sono già impegnati nelle prove, hanno riferito gli organizzatori a Sputnik.

La seconda città più grande d’Israele e di fatto la capitale economica del Paese e la più famosa località del Mediterraneo si trova a poche decine di chilometri a nord della zona bersaglio dei razzi palestinesi, tuttavia in passato è finita più di una volta nel mirino delle forze della Striscia di Gaza.

“Conformemente alle istruzioni dell’amministrazione del servizio logistico, tutti gli eventi dell’Eurovision andranno avanti come previsto, senza alcuna modifica. I preparativi procedono come al solito”, si legge nella risposta ufficiale alla domanda di Sputnik indirizzata alla compagnia radiotelevisiva israeliana Kan, organizzatore dell’evento.

I partecipanti al festival canoro, incluso il cantante russo Sergey Lazarev, continuano le prove nel “Centro Expo” della città, attenendosi al programma prestabilito, hanno dichiarato gli organizzatori.

Tel Aviv si trova 70 chilometri a nord della Striscia di Gaza. Al momento i militari israeliani hanno dichiarato a rischio un’area dal raggio di 40 chilometri dai confini dell’enclave palestinese.