Torna la portoselvaggio natural trail, nel parco sport, natura e solidarietà

Sport

Appuntamento per gli 800 iscritti alle 9:30 a masseria Torrenova. Si corre per quasi 16 km 

NARDO‘ – Torna domani, domenica 5 maggio, la Portoselvaggio Natural Trail, gara di corsa nell’area del parco di Portoselvaggio, organizzata dalle società sportive dilettantistiche Sport Running Portoselvaggio e Salento in Corsa Veglie, in collaborazione con il Rotary Club di Nardò, con il patrocinio della Fidal, del Comune di Nardò e della Provincia di Lecce. L’edizione 2019 della gara è inserita nel calendario nazionale Fidal e fa parte del circuito Fidal Mountain Running Grand Prix Sud 2019. Come ogni anno, il ricavato della manifestazione sarà devoluto in beneficienza, in particolare a sostegno dei progetti di ricerca promossi dal reparto oncologico pediatrico dell’ospedale “Fazzi” di Lecce. Un impegno di solidarietà che si rinnova per un evento ormai consolidato e molto atteso che coniuga attività sportiva, beneficenza e natura.

La Portoselvaggio Natural Trail è una corsa di 15,6 km lungo i sentieri del parco, da percorrere nel tempo massimo consentito di tre ore, a cui possono partecipare gli atleti tesserati Fidal delle categorie Juniores, Promesse, Seniores e Master e tutti i possessori di Runcard e Mountain and Trail Runcard che abbiano compiuto vent’anni, nonché gli atleti tesserati per federazioni estere di atletica leggera affiliate alla Iaaf che abbiano compiuto diciotto anni. Per la partecipazione ovviamente è necessaria esperienza su sentieri sterrati con rocce e radici esposte, buon allenamento, abbigliamento adeguato e scarpe da trail (A5). È prevista anche una camminata non competitiva. Si parte alle ore 9:30 da masseria Torrenova, dove è anche previsto l’arrivo. Sono previsti diversi premi, sia a livello individuale che di società. Sono state formalizzate oltre 800 iscrizioni (690 per la gara competitiva e circa 150 per quella amatoriale).

“Sono convinto che la Portoselvaggio Natural Trail – dice il consigliere con delega allo Sport Antonio Tondosia un modello per gli eventi sportivi, tra i pochi che riescono a coniugare l’aspetto competitivo a quello amatoriale, lo sport alla natura, la promozione del territorio alla solidarietà. Come nelle scorse edizioni, peraltro, questa manifestazione richiama atleti da ogni parte d’Italia e questo per Nardò è un motivo di orgoglio. Grazie a chi ha ideato e consente la Portoselvaggio Natural Trail e grazie in modo particolare per la sensibilità che gli organizzatori dimostrano devolvendo il ricavato al reparto di oncologia pediatrica del “Fazzi”. La prova ulteriore che correre fa bene, in ogni senso”.