Corteo San Nicola 2019

Diritti & Lavoro

Decaro alla presentazione: “si rinnova una tradizione che sta diventando un evento regionale e nazionale. Quest’anno importante riflessione su futuro e giovani generazioni”
FOTO ——————————CLIC QUI
VIDEO —————————–> CLIC QUI

Presentata questa mattina l’edizione 2019 del Corteo di San Nicola. Il sindaco Antonio Decaro ha partecipato alla conferenza stampa, nel Museo di Santa Scolastica, durante la quale il direttore artistico Elisa Barucchieri ha illustrato tutti i dettagli dell’evento in programma a Bari il 6 e 7 maggio prossimi.Di seguito il testo dell’intervento di saluto del primo cittadino:
Tra qualche giorno torna a Bari la magia di San Nicola a Bari. Chiunque abbia vissuto almeno una volta nella vita la festa di San Nicola di maggio della nostra città avrà vissuto una specie di sospensione dalla realtà. Come se davvero lo spirito di accoglienza e di pace di cui il nostro Santo Patrono è il simbolo, si impadronisse dei vicoli, dei bambini in festa, delle celebrazioni religiose gremite di gente, dall’alba al tramonto e di tutte le persone che scendono per strada per vivere la festa e per stare insieme.

Se c’è un elemento caratterizzante di questo appuntamento è che la gente scende per strada e sta insieme all’insegna della tradizione.
Questo è però un appuntamento importante anche per la strategia di promozione turistica che abbiamo per Bari ed è per questo che da qualche anno a questa parte abbiamo scelto di trasformare il tradizionale Corteo storico, da una manifestazione cittadina, ad un vero e proprio evento culturale di rango regionale e nazionale.

Per questo oggi voglio ringraziare la Regione Puglia, che ha sostenuto questa nostra scelta e quest’anno ha voluto investire nella realizzazione del Corteo, permettendoci di mettere in scena uno spettacolo incredibile.

Un tributo doveroso va ad Elisa Barucchieri, che segue la direzione artistica e alla Doc Servizi che ne assume la produzione. Ci tengo molto a specificare questa cosa perché vorrei sottolineare il valore delle maestranze che sono a lavoro per questo corteo, che hanno una professionalità di altissimo livello e di cui noi possiamo essere orgogliosi.

Tornando al Corteo storico, anche quest’anno ci saranno tante novità che si mescoleranno ai passaggi degli elementi più tradizionali, come i cavalli, gli sbandieratori, la caravella e i cosiddetti quadri.

Ci saranno i volteggi aerei che negli scorsi anni ci hanno tenuti tutti con lo sguardo all’insù, ci sarà la danza e l’arte, ci saranno insomma tutti gli ingredienti che fanno del nostro corteo uno spettacolo straordinario di livello nazionale. Di questo noi dobbiamo esserne orgogliosi, perché questo non accade dall’oggi al domani, con una bacchetta magica. Dietro questo appuntamento c’è un pensiero, un lavoro di anni, ci sono procedure amministrative e soprattutto c’è la voglia delle istituzioni di contribuire al futuro della nostra città e della nostra regione.

Quest’anno uno dei due elementi cardine che ispira e governa il corteo è il futuro attraverso il ruolo dei bambini e delle giovani generazioni. Io considero questa scelta un buon auspicio per la nostra città, per il Corteo di San Nicola e per tutti noi, perché parlare e riflettere oggi di futuro, significa occuparsi del presente e dei cittadini di oggi.

Quindi, auguro un buon futuro al Corteo di San Nicola, alla città di Bari e a tutti i miei concittadini, che possano vivere queste giornate all’insegna della pace e dell’accoglienza come San Nicola ci insegna da oltre mille anni.